© LottoNL - Jumbo

LottoNL-Jumbo, il sipario è calato sulla carriera di Van den Broeck

Jurgen Van den Broeck è da oggi un ex corridore. Impegnato nel 2017 con la casacca della Lotto NL – Jumbo, il belga ha attaccato sulla schiena l’ultimo dorsale della sua carriera ieri alla Putte – Kapellen 2017. Dallo scorso maggio il fiammingo ha messo tutto l’ambiente al corrente che quest’anno sarebbe stato l’ultimo atto del suo viaggio nel professionismo ma, sebbene la pianificazione del suo ritiro sia stata di medio-lunga gittata, le emozioni non possono essere trattenute nemmeno con il più preparato degli avvicinamenti.

È una sensazione strana, ma è una soddisfazione avere così tanti incoraggiamenti”, commenta a Sporza al termine della gara. Nel continuum di emozioni che si sono susseguite da quando il belga ha compiuto la sua ultima pedalata, la commozione ha avuto la meglio. Con gli occhi lucidi Van den Broeck ha ringraziato la sua famiglia per essere stata sempre presente e sul palco, al termine della cerimonia di addio, l’ex Katusha ha letteralmente attaccato la bici al chiodo.

La parabola di VDB nel mondo delle due ruote l’ha visto protagonista più con i piazzamenti che con le affermazioni. Dopo un ricco percorso nelle giovanili che lo ha portato al professionismo con grandi aspettative, Van den Broeck è passato fra i grandi nel 2004 con la US Postal. Il nativo di Morkhoven è stato capace di cogliere un successo di tappa al Delfinato nel 2011 e i Campionati nazionali a cronometro nel 2015, mentre il risultato più alto della sua carriera corrisponde, dopo alcune buone prestazioni al Giro d’Italia, al terzo posto al Tour de France 2010 (riportando così il Belgio sul podio della Grande Boucle dopo ben 33 anni).

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.