© ASO

Israel Start-Up Nation, Sylvan Adams sull’ingaggio di Froome: “Come portare Leo Messi in una squadra israeliana. Vinceremo il Tour con lui”

Sylvan Adams racconta tutti i retroscena della trattativa con Chris Froome. Il patron della Israel Start-Up Nation, infatti, ha dichiarato a VeloNews di aver condotto in prima persona la trattativa, che si è evoluta molto velocemente dopo la prima telefonata di giugno. Secondo Adams, il progetto sarebbe stato il motivo della scelta di Chris Froome (gli attuali compagni del britannico però sembrano pensarla diversamente), che stando sempre a quanto riporta VeloNews non ha mai pensato di abbandonare Ineos prima della fine della stagione e non ha dovuto passare test fisici prima della firma con Israel, che ha semplicemente controllato i suoi dati di potenza.

La trattativa, però, per l’imprenditore dalla doppia cittadinanza israeliana e canadese è anche un punto di svolta per il suo team, come ha spiegato con una similitudine calcistica, ed è certo che lo porterà alla conquista del Tour: “È come se avessimo fatto firmare Messi per una squadra israeliana. Quando ho sentito che poteva cambiare team non ho esitato un attimo. Ci aspettiamo che Froome faccia la storia per questo team e non lo dico solo perché sono una persona positiva, le mie aspettative sono basate sulla sua determinazione e il suo talento. Sono certo che vinceremo il Tour de France con Chris Froome”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *