© Unipublic

Doping, UCI ufficializza tre anni di squalifica per Cobo: Vuelta 2011 a Chris Froome

L’UCI conferma tre anni di squalifica per Juan José Cobo. L’ex corridore della Geox – TMC, formazione con la quale vinse la Vuelta a España 2011. I fatti risalgono proprio a quel periodo, per il quale sono state riscontrate anomalie nel passaporto biologico, portando così all’annullamento dei risultati nel periodo dal 29 agosto al 27 settembre 20019 e dal 20 agosto all’11 settembre 2011. Di conseguenza, Chris Froome diventa ufficialmente il vincitore della Vuelta 2011, con Unipublic che potrà annunciare a breve il cambio nel palmarès.

Ovviamente, il corridore, che è così considerato squalificato sino al 12 giugno 2022, potrà fare ricorso al TAS di Losanna per far valere le proprie ragioni sempre entro i trenta giorni che sono iniziati lo scorso 13 giugno, quando la federazione internazionale aveva dato la prima comunicazione ufficiale riguardo la conclusione delle indagini sul corridore spagnolo.

AGGIORNAMENTO 18 LUGLIO: Dopo un mese in cui l’ormai ex corridore aveva tempo per presentare ricorso, facoltà di cui lo spagnolo non si è avvalso, l’UCI ufficializza dunque la sanzione definitiva e, soprattutto, le conseguenti modifiche alle classifiche, a partire ovviamente dalla Vuelta a España 2011, che diventa così il primo grande giro conquistato da un corridore britannico, con  Froome che di conseguenza sale a quota sette GT in carriera.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.