© Vincent Curutchet / AG2R LA MONDIALE

Ag2r Citroën, Greg Van Avermaet spera in una convocazione per i Mondiali: “Al momento non è certa, devo ritrovare le buone sensazioni”

Greg Van Avermaet spera di poter correre i Mondiali di casa. Dopo aver dato un importante contributo per la medaglia d’argento di Wout Van Aert alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il corridore della Ag2r Citroën vorrebbe vestire la maglia della propria nazionale anche nella rassegna iridiata che si terrà nelle Fiandre a fine settembre, ma sa che al momento non potrà averne la certezza. L’ex campione olimpico per prepararsi è tornato alle corse ieri dopo la rassegna a cinque cerchi, prendendo il via del Tour Limousin (a Christophe Laporte la prima tappa), e si è detto fiducioso sulla convocazione nel  caso in cui tornasse alla forma che aveva prima del Giro del Delfinato.

“Dovrò rafforzare la mia posizione per una convocazione – ha rivelato a Het Nieuwsblad – Il Tour du Limousin è una nuova corsa per me. Io e il mio allenatore abbiamo pensato fosse una buona idea partecipare, altrimenti sarei arrivato al Benelux con sulle spalle sei settimane di soli allenamenti.  Se ritroverò le buone sensazioni, arriverà anche la convocazione. È vero che al momento non ho il posto certo, dovrà guadagnarmi la convocazione, ma ora voglio principalmente ritrovare le buone sensazioni in bici. Dal Delfinato in poi non sono mai stato benissimo. Se ritrovassi le buone sensazioni, allora arriverà anche la convocazione.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.