© AS

Vuelta a España 2018, nove arrivi in salita e 49 GPM da affrontare?

Si preannuncia una Vuelta a España 2018 durissima. Nonostante il percorso sarà svelato solo il prossimo 13 gennaio sono ormai diversi i dettagli che si conoscono sul percorso della corsa a tappe spagnola. Maggiori informazioni arrivano nella giornata odierna da As che sottolinea come in totale dovrebbero essere 9 gli arrivi in salita, per un totale di 49 GPM in programma e più di 40000 metri di dislivello totale nelle ventuno tappe in programma. Il primo arrivo in salita avverrà già nella seconda frazione a Caminito del Rey in una prima settimana che si preannuncia molto impegnativa visto i probabili arrivi sulle salite inedite di La Alfaguara e Pozo Alcon.

Praticamente certi gli arrivi sulla Camperona e La Covatilla così come sembrano esserci pochi dubbi per l’arrivo a Lagos de Covadonga. A chiudere la seconda settimana di corsa poi prende sempre più quota l’arrivo inedito a Les Praeres de Nava, una salita breve ed esplosiva.

Per quanto riguarda l’ultima settimana ci dovrebbe esser spazio per una lunga prova a cronometro ed una tappa in Catalogna prima delle due frazioni decisive in Andorra.

© AS
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.