Vuelta a España 2018, le anticipazioni sul percorso (aggiornato)

Fra i grandi giri, manca ormai da scoprire solo il percorso della Vuelta a España 2018, ma sono sempre più numerosi i dettagli che iniziano ad emergere, con la versione odierna di AS che propone un percorso ormai interamente definito. Il percorso della corsa a tappe spagnola, in programma dal 25 agosto al 16 settembre, sarà svelato il 13 gennaio e si preannuncia molto impegnativo. Come ormai già ufficializzato, la partenza avverrà nella città di Malaga, con una cronometro individuale dal Museo Pompidou a Calle Larios, nel centro della città. La prova ripercorrerà le vie principali di Malaga, in quella che è stata rinominata la “tappa dei musei” e misurerà otto chilometri. 

La provincia di Malaga ospiterà poi anche la seconda e la terza tappa della Vuelta. La frazione del 26 agosto arriverà a Caminito del Rey, così come avvenuto nel 2015. Si tratterà del primo arrivo in salita della, con il traguardo posto al termine di una salita di 7 chilometri, che presenta una pendenza sempre sopra il 10% negli ultimi 3 chilometri. La partenza quel giorno avverrà da Marbella, mentre il giorno dopo si ripartirà da Mijas per arrivare ad Alhaurin de la Torre.

Nella quarta frazione la corsa lascerà la provincia di Malaga con la ripartenza da Velez-Malaga. La tappa dovrebbe arrivare a Campamento de la Alfaguara con i corridori che dovranno affrontare nel finale la dura salita di Sierra de la Alfaguara. All’ascesa si arriverà da Jun, per una salita complessiva di 12 chilometri, passando anche per Alfacar, presentando alcuni tratti fino al 20% di pendenza massima. Il giorno dopo invece, secondo Cadena Ser, dovrebbe andare in scena una quinta frazione, sempre in Andalusia, con partenza da Lanjaron, in provincia di Granada, ed arrivo a Roquetas del Mar. Maggiore incertezza c’è invece sulla tappa del giorno che potrebbe partire da Huércal – Overa per arrivare a San Javier. Il giorno dopo la corsa ripartirà invece dalla regione di Murcia con un partenza da Puerto Lumbreras, come svelato dalla sindaca della città. Dopo la partenza dalla regione di Murcia però la corsa dovrebbe far ritorno in Andalusia con l’arrivo inedito a Pozo Alcon. A svelarlo è Diario Jaen che sottolinea come la tappa dovrebbe misurare 185 chilometri, aggiungendo come la ripartenza potrebbe avvenire dalla località di Linares. Da Linares la corsa dovrebbe poi arrivare ad Almaden in una tappa che misurerà sicuramente più di 200 chilometri vista la distanza fra le due città.

A chiudere la prima settimana di corsa invece l’arrivo in salita a La Covatilla, in provincia di Salamanca, dove si arriverà da Talavera. Proprio Salamanca dovrebbe poi ospitare la ripartenza dopo il primo giorno di riposo, con una frazione che avrà il suo epilogo a Fermoselle. Il giorno seguente, la corsa si dovrebbe invece dirigere in Galizia, secondo la Voz di Galizia, con l’arrivo a Luintra dopo la partenza da Zamora. Dalla stessa città si potrebbe poi partire il giorno dopo, anche se è ancora in lizza l’ipotesi Mondoñedo. Il finale di questa seconda frazione dovrebbe essere ad Estaca de Bares, sulla costa nord della Spagna.

Altro arrivo in salita dovrebbe esser quello a Javalambre, al termine della salita di Pico del Buitre. Come riporta Ciclo21, la scalata verrà affrontata a partire da Arcos de las Salinas. La lunghezza della salita, la cui unica incognita è rappresentata dal fatto che non tutti i chilometri della scalata sono asfaltati, sarà quindi di 12 chilometri, con una pendenza media del 7,5%, anche se gli ultimi 5 chilometri non scendono mai sotto il 10%. Il problema relativo al manto stradale dovrebbe esser risolto proprio in vista della Vuelta, secondo i piani della provincia di Teruel. Quasi certo poi il ritorno sulla Camperona in Castilla y Leon nella tredicesima frazione della corsa che dovrebbe partire da Candas. La provincia di Leon, oltre all’arrivo di tappa, dovrebbe ospitare anche la ripartenza il giorno dopo da Cistierna, così come svela Diario de Leon, con una frazione che si dovrebbe concludere con l’inedito arrivo di Les Praeres de Nava. Il giorno successivo si potrebbe nuovamente concludere nelle Asturie ed in particolar modo in cima a Lagos de Covadonga, dopo esser passati anche dal Puerto de San Isidro. La salita asturiana inizialmente si pensava potesse ospitare una tappa nella terza settimana, ma con il passare dei giorni prese sempre più quota l’idea di vederla protagonista nel penultimo weekend di corsa, in una frazione con arrivo da Oviedo.

La terza settimana invece si dovrebbe aprire con una prova a cronometro. Si tratterà di una prova contro il tempo dal chilometraggio elevato, fra i 30 ed i 40 chilometri, che dovrebbe andare in scena fra Santillana del MarTorrelavega. La città in provincia di Cantabria era in bilico per ospitare la ripartenza del giorno dopo, anche se alla fine la scelta dovrebbe ricadere su Getxo. Tappa che dovrebbe arrivare sull’inedita salita di Oiz, al termine di una scalata di 14 chilometri con alcuni tratti al 17%. L’idea degli organizzatori sarebbe di testare questo salita, da riproporre poi in futuro al Tour de France. Il giorno dopo la carovana farà rotta verso la Catalogna con una tappa in partenza da Ejea, con un probabile arrivo a Lleida. Proprio la città catalana dovrebbe poi ospitare la ripartenza del giorno dopo in una tappa che dovrebbe arrivare in Andorra. La tappa dovrebbe  prevedere tre GPM al suo interno, di cui due nel territorio spagnolo, ma l’arrivo non dovrebbe esser in salita. Arrivo in quota invece che ci sarà il giorno successivo, in una tappa che si dovrebbe snodare interamente ad Andorra.

Pochi dubbi invece sulla conclusione, che come da tradizione sarà nelle vie del centro di Madrid.

Tappa

Data

Partenza

Arrivo

Chilometri

125/8/2017Malaga (Museo Pompidou)Malaga (Calle Larios)Cronometro individuale (8 chilometri)
226/8/2017MarbellaCaminito del ReyArrivo in salita
327/8/2017MijasAlhaurin de la Torre
428/8/2017Vélez-MalagaLa AlfaguaraArrivo in salita
529/8/2017LanjaronRoquetas Del Mar
630/8/2017Huércal – Overa San Javier
731/8/2017Puerto LumbrerasPozo AlconArrivo in salita (185 chilometri)
81/9/2017LinaresAlmaden
92/9/2017TalaveraLa CovatillaArrivo in salita
Giorno di Riposo
104/9/2017SalamancaFermoselle 
115/9/2017 ZamoraLuintra
126/9/2017MondoñedoEstaca de Bares
137/9/2017CandasCamperonaArrivo in salita
148/9/2017CistiernaLe Praeres de NavaArrivo in salita
159/9/2017OviedoLagos De CovadognaArrivo in salita
Giorno di Riposo
1611/9/2017 SantillanaTorrelavegaCronometro individuale (fra i 30 ed i 40 chilometri)
1712/9/2017GetxoMonte OizArrivo in salita
1813/9/2017EjeaLleida
1914/9/2017LleidaAndorra
2015/9/2017AndorraAndorraArrivo in salita
2116/9/2017 MadridMadrid

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.