Vuelta a España 2018, Presentazione Percorso e Favoriti Quattordicesima Tappa: Cistierna – Les Praeres. Nava

Nuova chiamata alle armi per gli uomini di classifica nella quattordicesima tappa della Vuelta a España 2018. Con le schermaglie soltanto accennate verso La Camperona, i big della generale troveranno nuovamente pane per i loro denti nella frazione che prende le mosse dai 940 metri sul livello del mare di Cistierna e si conclude ai 750 di Les Praeres. Nava. Non inganni il dislivello negativo nel confronto tra sede di partenza e arrivo: in 171 chilometri saranno infatti cinque i GPM da affrontare, con un finale in terra asturiana che presta il fianco allo spettacolo.

Dopo il via si sale impercettibilmente per una sessantina di chilometri fino ad affrontare il Puerto de San Isidro, punto più alto di giornata con i suoi 1520 metri. Al GPM di 2ª cat. si transita dopo 11 chilometri di salita con una pendenza media del 3%. Un’ascesa semplice e che servirà verosimilmente ai fuggitivi di giornata per alimentare il gap sul gruppo principale. I successivi 23 chilometri saranno in discesa e condurranno alle pendici dell’Alto de la Colladona, un 1ª cat. di 5300 metri con pendenza media dell’8,1% e un tratto iniziale che sfonda la doppia cifra.

Con il traguardo ancora lontano si procederà ancora in picchiata fino ad imboccare un Alto de la Mozqueta, altro 1ª cat. (6.5 chilometri all’8,7% medio) posto forse in una posizione troppo interlocutoria per poter accendere la fantasia dei più coraggiosi. Dallo scollinamento mancheranno infatti oltre 50 chilometri, con la discesa seguente che conduce al Traguardo Volante di Blimea, posto al chilometro di gara 141.

Da qui si risale ancora verso l’Alto de la Falla de los Lobos (3ª cat., 5,3 chilometri al 6,4%), dove si affileranno le lame verso il gran finale. Tra discesa e falsopiano saranno appena 17 i chilometri da percorrere prima di affrontare l’ultimo scoglio di giornata: l’Alto les Praeres. Si tratta di una autentico muro adatto a corridori esplosivi, con una pendenza media del 12,5% distribuita lungo i suoi 4000 metri. Il segmento più complicato è quello che va dal primo al terzo chilometro, con pendenza che oscilla tra il 15% e il 17%. È qui che si decideranno i giochi per il successo di tappa, sia in caso di fuga che di bagarre tra i migliori.

ORARIO DI PARTENZA: 12:55

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:25-17:56

DIRETTA TV: 13:45 Eurosport 1 (12:45 Eurosport Player, clicca qui per saperne di più)

HASHTAG UFFICIALE: #LaVuelta18

Favoriti Quattordicesima Tappa Vuelta a España 2018

Con la Maglia Rossa decisamente a portata di mano gli uomini di classifica sono chiamati ad uscire finalmente allo scoperto, dopo l’eccessivo attendismo che ha caratterizzato i primi arrivi in salita. L’uomo più atteso è senza dubbio Nairo Quintana (Movistar). Il vincitore dell’edizione 2016 della corsa ha dato a più riprese l’impressione di essere il corridore accreditato della condizione migliore, ma finora – come ha spesso fatto in carriera – si è limitato ad accelerare soltanto nelle battute finali delle tappe. Dopo aver perso una ghiotta occasione per dare una spallata agli avversari oggi, il colombiano ha la possibilità di infliggere passivi pesanti su rampe a lui decisamente congeniali.

I rivali più accreditati sono Simon Yates (Mitchelton-Scott) e Miguel Angel Lopez Moreno (Astana). Il britannico precede ancora di una manciata di secondi il capitano della Movistar e ha saputo tenere il suo ritmo verso la Camperona, pagando sei secondi di gap soltanto negli ultimi 100 metri. Dopo aver perso la Maglia Rosa al Giro d’Italia 2018 sul filo di lana, complice forse una gestione scriteriata delle forze nelle prime due settimane e mezzo, il 26enne di Bury è sembrato più accorto e meno votato allo spettacolo. Sarà adesso curioso vedere come gestirà un finale particolarmente adatto alle sue caratteristiche.

Lopez avrà invece il dente avvelenato per l’inconveniente meccanico che gli ha fatto perdere preziosi secondi oggi. La veemente reazione avuta negli ultimi 1500 metri, grazie alla quale ha limitato i danni, è la cartina di tornasole di una condizione più che buona e che sa di garanzia di spettacolo. Leggermente più indietro nelle gerarchie c’è Wilco Kelderman (Sunweb), chiamato a scalare la classifica dopo la foratura che gli ha fatto perdere minuti preziosi nella tappa vinta da Bouhanni, ma che oggi ha indurito preoccupantemente la sua azione non appena la strada ha accentuato la sua pendenza.

Tra chi ha stupito nel tratto duro della salita de La Camperona c’è Enric Mas (Quick-Step Floors). Lo spagnolo sta correndo senza particolari pressioni ed è a ridosso della top ten della classifica. La concreta possibilità di entrarci e di ambire a qualcosa di più potrebbe indurlo a provare qualcosa, approfittando magari di una maggiore licenza che gli può essere accordata dalle vedette del gruppo. Ha chiuso in crescendo la frazione odierna anche l’enigmatico Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), che però continua ad alternare alti e bassi anche all’interno della stessa salita e le cui chance sono francamente indecifrabili. Un discorso trasferibile anche su un Rigoberto Uran (EF Education First-Drapac Cannondale) che finora sta avvicendando giornate buone, e vissute alla garibaldina, ad altre in cui ha l’obbligo di difendersi, e Ion Izagirre (Bahrain-Merida), uscito frastornato dalla tappa odierna dopo aver positivamente impressionato domenica scorsa.

Tra chi occupa le prime 20 posizioni della generale sono decisamente ridotte al lumicino le speranze di atleti come Tony Gallopin (Ag2R La Mondiale), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), David De La Cruz (Sky) e Fabio Aru (UAE Team Emirates), elementi ai quali servirebbe un miracolo per sbaragliare la concorrenza, mentre il tandem LottoNL-Jumbo composto da Steven Kruijswijk e George Bennett non sembra all’altezza dei più blasonati nel faccia a faccia e potrebbe concertare un’azione di squadra, puntando magari sull’apporto del giovane statunitense Sepp Kuss.

Anche stavolta non possono essere sottovalutate le possibilità che la fuga abbia buon esito, come sempre accaduto finora. In tal senso va tenuta d’occhio la voglia di rivalsa di Rafal Majka (Bora-Hansgrohe), Dylan Teuns (BMC Racing Team) e Bauke Mollema (Trek-Segafredo), bruciati dalla sconfitta di oggi, ma anche quella di confermarsi di chi ha saputo già andare a segno come Alexandre Geniez (Ag2R La Mondiale), Alessandro De Marchi (BMC Racing Team) e Benjamin King (Dimension Data). Il profilo altimetrico potrebbe stuzzicare anche la fantasia di grossi calibri come Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Richie Porte (BMC Racing Team) ormai fuori classifica e chiamati a “fare fatica” in previsione dell’appuntamento iridato di Innsbruck.

Borsino dei Favoriti

***** Nairo Quintana
****  Miguel Ángel López, Simon Yates
*** Wilco Kelderman, Alejandro Valverde, Enric Mas
** Ion Izagirre, Rigoberto Uran, Steven Kruijswijk, Thibaut Pinot
* Tony Gallopin, Emanuel Buchmann, David De La Cruz, Rafal Majka, Richie Porte

Meteo Previsto Quattordicesima Tappa Vuelta a España 2018

Parzialmente nuvoloso. Precipitazioni 4%. Umidità 7%. Vento fino a 6 km/h direzione SW. Temperatura minima 19°C, massima 24°C.

Maggiori insidie Quattordicesima Tappa Vuelta a España 2018

Con il meteo che si preannuncia ancora clemente, le uniche difficoltà sono quelle offerte dal tracciato. E di certo non saranno poche. Per i corridori sarà fondamentale gestire le forze e, soprattutto, curare l’alimentazione tra una salita e l’altra. L’ultima salita è secca e non ammette crisi: per chi dovesse andare fuorigiri sarà praticamente impossibile limitare i danni su un muro che non concede un solo metro per respirare.

Cronotabella Quattordicesima Tappa Vuelta a España 2018

LOCALITÁCHILOMETRIORARIO
ARRIVOPARTENZA38KM/H36KM/H34KM/H
LEÓN171012:5512:5512:55
CISTIERNA171012:5512:5512:55
SABERO168312:5913:0013:00
SAELICES DE SABERO167413:0113:0113:02
OLLEROS DE SABERO165.65.413:0313:0413:04
SOTILLOS163.57.513:0613:0713:08
LLAMA158.812.213:1413:1513:16
GRANDOSO1571413:1713:1813:19
BOÑAR1512013:2613:2813:30
REMELLAN1462513:3413:3613:39
PUEBLA DE LILLO1274414:0414:0814:12
LE-331 COMIENZA PUERTO. LE-3311224914:1214:1614:21
ISOBA116.554.514:2114:2514:31
ESTACIÓN DE SAN ISIDRO1125914:2814:3314:39
PUERTO DE SAN ISIDRO1116014:2914:3514:40
FELECHOSA. EL PINO977414:5114:5815:05
LA POLA VIEYA947714:5615:0315:10
COLLANZO918015:0115:0815:16
AS-253 AVITUALLAMIENTO. AS-253888315:0615:1315:21
CABAÑAQUINTA. COMIENZA PUERTO83.787.315:1215:2015:29
ALTO DE LA COLLADONA78.492.615:2115:2915:38
TOLIVIA. VALDELAFAYA. SAN PEDRO729915:3115:4015:49
ENTRIALGO66.8104.215:3915:4815:58
EL ENTREGO5611515:5616:0616:17
CIAÑO53.7117.316:0016:1016:22
LA NUEVA. COMIENZA PUERTO50.4120.616:0516:1616:27
ALTO DE LA MOZQUETA43.9127.116:1516:2616:39
ALTO DE LA COLLADIELLA40.6130.416:2016:3216:45
SANTA BÁRBARA3413716:3116:4316:56
SAN MARTÍN DEL REY AURELIO31.6139.416:3516:4717:01
BLIMEA3014116:3716:5017:03
BARREDOS27.8143.216:4116:5317:07
SAN PEDRO. COMIENZA PUERTO26.3144.716:4316:5617:10
EL REBOLLAL2414716:4717:0017:14
ALTO DE LA FALLA DE LOS LOBOS2115016:5117:0517:19
ROZADAS. MARTIMPORRA14.8156.217:0117:1517:30
EL PRAÓN. PUENTEVEGA. LOREA. PRIANDI1116017:0717:2117:37
POZOCORDERU. GAMONEDO7.8163.217:1217:2717:43
NAVA6.3164.717:1517:2917:45
LA COGOLLA5.7165.317:1617:3017:46
PUENTE. COMIENZA PUERTO416717:1817:3317:49
ALTO LES PRAERES. NAVA017117:2517:4017:56

Planimetria e Altimetria Quattordicesima Tappa Vuelta a España 2018

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.