UCI WorldRanking, cominciano i primi cambiamenti ma Sagan è attualmente intoccabile

L’UCI WorldRanking entra finalmente nel vivo. Dopo un primo anno di rodaggio, in cui la classifica era destinata a prendere forma ma senza poter entrare realmente nel suo dinamismo, con l’inizio della stagione 2017 il sistema ora trova il suo compimento. Al termine del Tour Down Under si hanno dunque alcuni movimenti interessanti, seppur non nelle primissime posizioni. Se il podio resta invariato con Peter Sagan (Bora-hansgrohe) che conserva il suo notevole vantaggio su Chris Froome (Sky) e Greg Van Avermaet (BMC), la corsa australiana ha permesso ad alcuni inseguitori di risalire la china. Fermi anche Nairo Quintana (Movistar) e Alejandro Valverde (Movistar) in quarta e quinta posizione, subito dietro di loro si trova ora il nostro Diego Ulissi (Team UAE), che sale al sesto posto dal nono con cui aveva concluso l’anno. Una cinquantina di punti più dietro troviamo ora Esteban Chaves (Orica-Scott), che a sua volta gaudagna tre posizioni, scalzando anche lui Romain Bardet (Ag2r La Mondiale), i cui punti non variano ma la cui assenza dal primo evento WorldTour stagionale lo vede retrocedere, resistendo comunque al vincitore della corsa Richie Porte (BMC), che sale di sei posizioni.
Malgrado il buon risultato del toscano, nella classifica a squadre l’Italia perde il podio a favore della Colombia, che ora segue Francia e Belgio, salde in testa al momento.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.