© BettiniPhoto

Jumbo-Visma, Jonas Vingeegard sul Tour de France 2022: “Realistico pensare di battere Pogacar, il Mont Ventoux mi ha dato convinzione”

Jonas Vingegaard lancia il guanto di sfida a Tadej Pogacar. Dopo aver messo in evidenza il proprio talento nell’ultima edizione del Tour de France, il corridore della Jumbo – Visma punta a rifarsi nella prossima stagione, partendo da quell’attacco che lo vide staccare lo sloveno sulle rampe del Mont Ventoux. Quell’azione, di cui i tifosi danesi non si scorderanno facilmente, è lo spunto per dichiarare in un’intervista per Feltet che lo sloveno è battibile. Dopo le parole di Geraint Thomas, il giovane talento scandinavo si aggiunge alla lista dei corridori che vogliono sfidare lo sloveno e che proveranno a lottare per la maglia gialla.

La mitica salita provenzale ha lasciato il segno dentro il classe 1996, un’emozione che lo proietta verso scenari che fanno ben sperare: “É realistico dire che Tadej Pogacar possa essere battuto. Personalmente, la tappa del Mont Ventoux della passata edizione mi ha dato la convinzione che sia possibile. Ovviamente, un Tour dura 21 giorni, quindi ci sono molte battaglie da affrontare”.

Alla domanda su come pensa di poter battere lo sloveno il danese non si nasconde, sottolineando come sarà fondamentale la superiorità numerica che la compagine neerlandese potrà presentare grazie, oltre a Primoz Roglic, anche alla presenza di uomini di spessore come Sepp Kuss e Steven Kruijswijk: “Penso che riproveremo di nuovo lo stesso piano l’anno prossimo, ovvero tenere me, Sepp e Steven in classifica, così da poterlo sfidare. Le cose sono andate male, dobbiamo ammetterlo, ma penso che dovremmo provarci di nuovo con questo piano il prossimo anno perché possiamo provare a metterlo in difficoltà in questo modo”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *