© Sirotti

Tour de France 2020, non dovrebbero esserci WildCard aggiuntive: Mathieu van der Poel non ci sarà

Mathieu van der Poel e il suo team non saranno al Tour de France 2020. Dopo l’ultima riunione tra UCI e altri attori del ciclismo che si era conclusa ieri con il rinvio dell’annuncio ufficiale del nuovo calendario, stamattina era circolata con insistenza la notizia di una possibile diminuzione del numero di corridori per squadra nei GT in modo da poter invitare più team (con la Alpecin – Fenix che sarebbe stata una della candidate più accreditate). Una soluzione che sarebbe potuta servire per aiutare alcuni team Professional, ma che stando a quanto riporta Cyclingnews non sarà attuata, lasciano il Tour con il format a 22 squadre con otto corridori ciascuna.

Perdere un corridore vorrebbe dire perdere visibilità per le squadre WorldTour, che quindi potrebbero essere contro il provvedimento, mentre potrebbe una misura simile potrebbe essere realizzabile per le corse di un giorno. Secondo Cyclingnews, infatti, le rose delle corse di un giorno potrebbe essere ridotte a sei corridori per squadra andando dunque ad aiutare comunque le formazioni Professional, ma senza intaccare lo status quo dei grandi giri.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.