Tirreno-Adriatico 2017, Pinot: “Puntavo al podio; ora si inizia la vera preparazione per il Giro”

Thibaut Pinot conclude la Tirreno-Adriatico 2017 sul gradino più basso del podio. Il corridore della FDJ è stato sopravanzato da Rohan Dennis nella cronometro conclusiva a San Benedetto del Tronto, riuscendo comunque a resistere all’assalto di Primoz Roglic. “È stata stressante oggi perché sapevo di aver dietro ottimi cronoman, quindi dovevo esprimermi al meglio – commenta – Ho perso la seconda posizione, ma mi sono assicurato comunque il podio. Era prevedibile, Dennis è un grande specialista. Nessuna delusione, sono stato battuto da un corridore più forte di me. Ha vinto la crono, non potevo fare altro. Il podio era il mio obiettivo, sono soddisfatto”.

Il francese esce con il sorriso dalla Corsa dei Due Mari e vede il podio come “un buon segno per il Giro”, considerando che ha fronteggiato buona parte degli avversari che incontrerà a maggio. “La Tirreno è una corsa particolare. Tutti se la giocano ed è molto aperta fino all’ultimo – spiega – Il podio dimostra che mi sto preparando bene per i miei obiettivi. Ora iniziamo la vera preparazione per il Giro. Mi riposerò qualche giorno, poi andrò in ritiro alle Canarie e correrò il Tour of the Alps. Manca un mese e mezzo, ma passerà in fretta”.

Il transalpino, tra l’altro, ha un feeling particolare con la Tirreno-Adriatico. Diversamente da molti suoi connazionali sembra preferirla alla Parigi – Nizza e i risultati al momento sembrano dargli ragione. “È una corsa che mi ha sempre affascinato – conclude – Poi facendo anche il Giro, devo imparare a conoscere queste strade”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.