Vuelta a España 2022, arriva la fuga: Jesús Herrada si impone su Samuele Battistella

Jesús Herrada si prende la settima tappa della Vuelta a España 2022. Lo spagnolo della Cofidis ha avuto la meglio in volata nei confronti di Samuele Battistella (Astana Qazaqstan), uscito forse un po’ tardi per lanciare il proprio sprint. Mentre è Fred Wright (Bahrain Victorious) a prendersi il terzo posto di giornata. I tre, insieme a Jimmy Janssens (Alpecin-Deceuninck) e Harry Sweeny (Lotto Soudal), facevano parte della fuga di giornata riuscendo a resistere al ritorno del gruppo, arrivato a 29 secondi, e regolato da Sam Bennett (Bora-hansgrohe). Giornata tranquilla per i big della generale che arrivano tutti insieme per una classifica che, dunque, non cambia.

C’è relativamente poca battaglia per entrare a far parte della fuga di giornata. Dopo un tentativo senza fortuna di Alexey Lutsenko (Astana Qazaqstan) e Julius Van der Berg (Groupama – FDJ), ad avvantaggiarsi sono Fred Wright (TBV), Harrison Sweeny (LTS), Jesús Herrada (COF), Omer Goldstein (IPT), Samuele Battistella (AST) e Jimmy Janssens (ADC). Sulle prime, il gruppo non pare essere del tutto d’accordo, visto che prima la Burgos e poi l’Euskaltel (rimaste fuori) provano a cambiare le carte in tavola. I sei, però, rimangono davanti finché il gruppo non rallenta: il vantaggio arriva così a superare i 4 minuti, ma dietro la Trek-Segafredo e la BikeExchange-Jayco restano in posizione di controllo, interessate a mantenere la situazione fertile per i loro uomini veloci, rispettivamente Mads Pedersen e Kaden Groves.

Alle pendici della lunga salita di giornata il vantaggio inizia a scendere e dopo due ore di corsa arriva a 3’35”. La Trek – Segafredo cerca di aumentare l’andatura nel corso dell’ascesa, mandando rapidamente in difficoltà Tim Merlier (Alpecin-Deceuninck) e Pascal Ackermann (UAE Team Emirates), continuando così a far scendere il margine dei battistrada, che rimangono in cinque dopo che Goldstein perde terreno. Il corridore israeliano viene così ripreso dal gruppo che nel frattempo, negli ultimi tre chilometri di salita, perde anche Sam Bennett (Bora-hansgrohe), Dan McLay (Arkéa-Samsic) e Kaden Groves (Team BikeExchange-Jayco). Allo scollinamento, che vede Herrada prendersi i dieci punti in palio, il distacco del gruppo è di 2’42”, con anche la Ineos Grenadiers di Ethan Hayter che prova a portarsi davanti per impedire ai velocisti di rientrare.

Il vantaggio dei battistrada scende così a 2’15”, ma quando in gruppo rientrano i vari Bennett, Groves e McLay, la formazione britannica si sposta, regalando di nuovo qualche secondo importante agli attaccanti. Dopo un attimo di esitazione sono Arkéa – Samsic e Team BikeExchange – Jayco a mettersi in testa in supporto alla Trek – Segafredo, che ormai ha un solo uomo per provare ad inseguire.  L’inseguimento riparte così da 2’40”, diminuendo progressivamente quando ormai al traguardo mancano meno di 40 chilometri.

Le energie in gruppo sono tuttavia piuttosto basse e la situazione sembra stagnare, finché non arriva anche la Bora – hansgrohe a dar manforte, vedendo che le altre squadre stanno perdendo molti uomini in questo compito. A quel punto il ritmo cambia notevolmente, fino ai 15 chilometri dalla conclusione, che vede i cinque attaccanti conservare appena 1’15”. Dietro vengono tuttavia nuovamente meno le energie, con il gruppo che passa il cartello dei dieci al traguardo con un ritardo di 55″, recuperandone appena altri dieci nei cinque chilometri successivi. A quel punto i fuggitivi sanno di avere la vittoria in tasca.

Se ci si potevano attendere degli attacchi, si vede che il ritmo cala leggermente, ma nessuno ci prova davvero, con i soli Sweeny e Janssens a tentare un timido allungo, mentre Wright si preoccupa di tenere alta l’andatura. Il britannico finisce così per prendere in testa gli ultimi 500 metri, deciso a far valere il suo spunto veloce e riscattare la delusione dei giorni scorsi. Purtroppo per lui, anche stavolta deve accontentarsi di un piazzamento perché dopo aver resistito all’assalto di Jannsens e Sweeny, da dietro arrivano Herrada e Battistella, che si giocano la vittoria con un testa a testa serrato in favore dello spagnolo.

Risultato Tappa 7 Vuelta a España 2022

Classifica Generale Vuelta a España 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button