© Sirotti

Presentazione Percorso e Favoriti GP Larciano 2019

Archiviata la Strade Bianche, il calendario italiano rimane in Toscana per il GP Larciano 2019. Anche questa edizione numero 51 (42 se si non si contano le edizioni dal 1967 al 1976, quando la corsa era un criterium) della semiclassica pistoiese è stata confermata in categoria HC. Con la nuova collocazione la corsa sta vivendo un momento di spolvero, con la possibilità di avere al via grandi squadre del panorama internazionale che sfruttano il tracciato larcianese per mantenere o affinare la forma in vista della Tirreno – Adriatico.

Se in passato la corsa ha visto protagonisti soprattutto i corridori italiani, che si sono imposti in ben 40 edizioni, con l’internazionalizzazione imperante l’ultimo successo azzurro è firmato Mauro Santambrogio e data ormai 2013, a conferma anche in questo senso di una crescita esponenziale della corsa, che si fa così conoscere anche in tutto il mondo. Dopo due vittorie di Adam Yates, l’edizione 2018 della corsa è stata aggiudicata da un Matej Mohoric in grande spolvero.

ORARIO DI PARTENZA: 10:45

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO):

DIRETTA TV: 14:55 RaiSport+

STREAMING: 14:30 SpazioCiclismo

HASHTAG UFFICIALE: #GPLarciano

Albo d’Oro recente GP Larciano

2017 YATES Adam
2016 CLARKE Simon
2015 non disputato
2014 YATES Adam
2013 SANTAMBROGIO Mauro
2012 POZZATO Filippo
2011 VICIOSO Ángel
2010 RATTO Daniele
2009 CALLEGARIN Daniele
2008 GINANNI Francesco

Favoriti GP Larciano 2019

Clicca qui per la startlist completa

Anche quest’anno la corsa si preannuncia aperta a diversi scenari. La salita del San Baronto, pur non troppo impegnativa, potrebbe creare una bella selezione e sarà sicuramente teatro di battaglia nel suo ultimo passaggio. Il favorito d’obbligo è Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), che avrà gli occhi addosso dei suoi avversari e che certamente proverà ad andare via di forza in salita. Con lui dovrebbe esserci un David Gaudu che, visto come è andato all’UAE Tour, si candida a molto più che una semplice alternativa, con la formazione francese che sarà senza dubbio il punto di riferimento della corsa.

La concorrenza però non mancherà, a partire dal duo della Bora-hansgrohe formato da Rafal Majka e Maximilian Schachmann, con quest’ultimo in particolare apparso pimpante ma sfortunato alla Strade Bianche. Stesso discorso per Simon Clarke (Education First), che potrebbe prendersi anche il lusso di aspettare la volata per provare a portarsi a casa la corsa. Proveranno a rendere la corsa più selettiva possibile anche Richard Carapaz (Movistar) e Ben Hermans (Israel Cycling Academy), ma non sarà facile liberarsi di tutte le ruote veloci. Gli italiani sono pronti a farsi trovare pronti in qualsiasi situazione di corsa venga a crearsi, con Marco Canola (Nippo-Vini Fantini-Faizané), Giovanni Visconti (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM) e Francesco Gavazzi (Androni-Sidermec) come alternative migliori.

Proveranno a farsi trovare pronti anche Davide Villella (Italia), Luca Wackermann (Bardiani-CSF), Simone Velasco (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Nicola Bagioli (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Mattia Cattaneo e Fausto Masnada (Androni-Sidermec), i quali andranno a caccia di importanti punti per la Ciclismo Cup. Dovrà sudare sicuramente di più Davide Cimolai (Israel Cycling Academy), il quale spera che la corsa rimanga chiusa e che venga risolta in volata. Lo stesso vale per Juanjo Lobato (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Paolo Totò (Sangemini MG.Kvis) e Carlos Barbero (Movistar).

Altri nomi interessanti da tenere in considerazione sono quelli di Edward Ravasi e Kristijan Durasek (UAE-Emirates), Iuri Filosi (Delko Marseille), Enrico Battaglin (Katusha-Alpecin), che farà coppia con il giovane Matteo Fabbro, Ildar Arslanov (Gazprom-Rusvelo), Krists Neilands (Israel Cycling Academy), Eduard Prades (Movistar) e Michael Albasini (Mitchelton-Scott). Infine, dopo le Strade Bianche, sono in rialzo le quotazioni di Romain Seigle (Groupama-FDJ) e Vyacheslav Kuznetsov (Katusha-Alpecin), che proveranno a confermare le buone prestazioni mostrate in quel di Siena.

Borsino Favoriti GP Larciano 2019

***** Thibaut Pinot
**** Simon Clarke, David Gaudu
*** Maximilian Schachmann, Marco Canola,Richard Carapaz
** Giovanni Visconti, Francesco Gavazzi, Ben Hermans, Rafal Majka
* Davide Cimolai, Simone Velasco, Enrico Battaglin, Davide Villella, Kristijan Durasek

Percorso GP Larciano 2019

Larciano – Larciano (199,2 km)

Non cambia di nuovo il percorso del GP Larciano 2019, che conferma un tracciato complessivo di 199,2 chilometri composto da un doppio circuito. Si comincia con una prima parte tutta pianeggiante, quattro giri che permetteranno ai fuggitivi di accumulare più vantaggio possibile nella campagna toscana. 22,3 chilometri a tornata che non presentano alcuna difficoltà altimetrica, ma lo scenario cambia radicalmente una volta che si conclude il quarto passaggio, con un cambio di direzione e di rotta per dirigersi verso il secondo e decisivo circuito.

Ancora una volta saranno quattro i giri da affrontare, ma questo significa anche una quadrupla scalata del San Baronto, con il GPM posto a Fornello (una salita di 3500 metri con una pendenza media superiore al 5%) prima di un ulteriore tratto in falsopiano ascendente. La seconda parte di gara dura 110 chilometri complessivi, per un tracciato di 27,5 chilometri per tornata. Dopo la salita, punto cruciale della corsa, ci sarà una veloce picchiata verso Lamporecchio, con il traguardo poi posto dopo un breve tratto di pianura di soli due chilometri. Bastano pochi secondi di vantaggio a fine discesa per poter resistere sino al traguardo.

Meteo previsto GP Larciano 2019

Piogge sparse. Umidità relativa 74%, possibilità di precipitazioni 40%, vento direzione NNE ai 18 km/h. Temperatura prevista: minima 9°, massima 16°.

Altimetria e Planimetria GP Larciano 2019


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *