© ASO

Parigi – Nizza 2017, Presentazione Tappa 2: Rochefort-en-Yvelines – Amilly

Gli sprinter dovrebbero essere sulla carta i grandi protagonisti della seconda tappa della Parigi – Nizza 2017. I 195 chilometri che porteranno il gruppo da Rochefort-en-Yvelines ad Amilly saranno quasi esclusivamente pianeggianti, se si esclude la Côte des Granges-le-Roi, posta nei primi chilometri di gara. Inoltre, nel finale i corridori avranno anche la possibilità di conoscere gli ultimi chilometri, visto che è previsto un passaggio sulla linea d’arrivo a 33 chilometri dalla conclusione. 

ORARIO DI PARTENZA: 12:00

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16:26-16:52

DIRETTA TV: 15:30 Eurosport / Raisport

HASHTAG UFFICIALE: #ParisNice

I FAVORITI

Sono tanti i velocisti in cerca di riscatto dopo l’andamento della prima tappa. Il grande favorito rimane ovviamente Marcel Kittel (QuickStep – Floors), ma la concorrenza sarà molto forte a partire già da André Greipel (Lotto Soudal) ed Alexander Kristoff (Katusha – Alpecin), quest’ultimo vincitore della volata nel gruppo inseguitore nella prima tappa. Grande attenzione andrà poi riposta su John Degenkolb (Trek – Segafredo), che in questa stagione ha già alzato le mani al cielo, così come su Michael Matthews (Team Sunweb) e Dylan Groenewegen (Lotto NL – Jumbo).  Molto pericolosi anche i velocisti francesi a partire dal vincitore odierno Arnaud Démare (FDJ), passando poi per Nacer Bouhanni (Cofidis) e Bryan Coquard (Direct Energie), che vorranno riscattarsi.

Fra gli italiani invece grande attenzione soprattutto a Andrea Guardini (UAE Team Emirates), che si dividerà i gradi di capitano con Ben SwiftKristian Sbaragli (Dimension Data) ed il duo della Bahrain – Merida con Niccolò Bonifazio Sonny Colbrelli. Da non sottovalutare infine Riccardo Minali (Astana), che è uno dei potenziali nomi a sorpresa per l’arrivo ad Amilly, al pari di Magnus Cort Nielsen (ORICA – Scott), Daniel McLay (Fortuneo – Vital Concept), Francisco Ventoso (BMC) e l’irlandese Sam Bennett (Bora – hansgrohe).

METEO PREVISTO

Pioggia. Umidità relativa 85%, possibilità di precipitazioni 100%, vento direzione Sud a 31 km/h. Temperatura prevista: minima 6°, massima 8°.

MAGGIORI INSIDIE

Le maggiori insidie nella seconda tappa potrebbero arrivare dal meteo. La pioggia e il vento potrebbero infatti far esplodere nuovamente la corsa, nonostante si snodi completamente nell’entroterra. In caso di arrivo allo sprint, per i velocisti sarà inoltre molto importante cogliere il momento giusto per lanciare la propria volata ed evitare di rimanere chiusi o partire troppo presto.

 

Planimetria Tappa 2

 

Altimetria Tappa 2

 

Ultimi chilometri Tappa 2
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.