© Sirotti

Giro di Svizzera 2017, gli italiani al via

Sono 17 gli italiani al via del Giro di Svizzera 2017.  Una pattuglia non particolarmente nutrita, ma molto variegata, che potrebbe riuscire a ritagliarsi uno spazio in ogni frazione, dalle volate alle montagne, in supporto ai capitani così come in prima persona, alla ricerca di risultati importanti. Alcuni dei nostri portacolori in corsa sono infatti fra i protagonisti attesi, in ottica classifica generale o magari nelle singole tappe. Altri invece dovranno chiaramente lavorare per i rispettivi capitani e cercarli di supportare nel migliore dei modi, sperando eventualmente in una fuga.

GLI UOMINI DI CLASSIFICA

Domenico Pozzovivo (Ag2r La Mondiale) è l’italiano con maggiori possibilità di raggiungere un importante risultato in classifica generale, potendo legittimamente ambire almeno al podio se riuscirà a sfruttare l’ottima forma dimostrata al Giro. Ci si aspetta una buona prestazione anche da parte di Damiano Caruso (BMC), in una delle poche occasioni in cui può presentarsi da capitano, e qualche segnale di ripresa da parte di Gianluca Brambilla (Quick Step Floors), che quest’anno è stato pesantemente rallentato dall’epatite. Non vanno poi sottovalutate le possibilità di lottare anche per il successo di Fabio Felline (Trek-Segafredo), anche se non corre dal Giro di Romandia che aveva chiuso al quarto posto. Anche se probabilmente affaticato dal Giro d’Italia, Simone Petilli (UAE Emirates) potrebbe cercare di strappare un buon posizionamento in classifica generale.

FRA VOLATE E TAPPE COLLINARI

Il velocista italiano più atteso è Sacha Modolo (UAE Emirates), fresco vincitore a Gippingen, che punterà con decisione ad un successo di tappa anche grazie all’aiuto del compagno di squadra Simone Consonni. Le possibilità di Matteo Trentin (Quick Step Floors) di mettersi in mostra dipenderanno, come sempre, dalle gerarchie dall’interno di una squadra sempre molto competitiva. L’assenza di Gaviria potrebbe però aprirgli le porte delle volate, nelle quali ha le qualità per piazzarsi bene. Reduce dal suo primo Giro d’Italia, anche il suo compagno Davide Martinelli potrebbe ritagliarsi qualche spazio, magari partendo da lontano. Ottime possibilità di battagliare per un successo allo sprint ce le ha anche Niccolò Bonifazio (Bahrain-Merida), che sarà il punto di riferimento della propria squadra. Nelle tappe mosse, oltre a Izagirre, la formazione emiratina potrà contare anche sull’esperienza di Enrico Gasparotto. Anche Simone Ponzi (CCC Sprandi Polkowice) proverà a rialzarsi dopo una prima parte di stagione avara di soddisfazioni, così come in qualche frazione intermedia potrebbe farsi notare anche Oscar Gatto (Astana).

GLI ALTRI ITALIANI

La truppa degli italiani è completata quindi da  Daniel Oss (BMC), Salvatore Puccio (Sky), Valerio Agnoli (Bahrain-Merida) e Valerio Conti (UAE Emirates) che hanno il principale obiettivo di aiutare i capitani e magari centrare una fuga da lontano.

GLI ITALIANI AL VIA

Astana Pro Team
GATTO Oscar

BMC Racing Team
CARUSO Damiano
OSS Daniel

AG2R La Mondiale
POZZOVIVO Domenico

Quick-Step Floors
BRAMBILLA Gianluca
MARTINELLI Davide
TRENTIN Matteo

Team Sky
PUCCIO Salvatore

Bahrain – Merida
BONIFAZIO Niccolò
AGNOLI Valerio
GASPAROTTO Enrico

Trek – Segafredo 
FELLINE Fabio

UAE Team Emirates
CONSONNI Simone
CONTI Valerio
PETILLI Simone
MODOLO Sacha

CCC Sprandi Polkowice
PONZI Simone

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.