Giro d’Italia 2022, Mikel Landa: “Non mi sono sentito bene tutto il giorno, per questo ho deciso di non spremere la squadra”

Mikel Landa conferma il podio al termine della ventesima tappa del Giro d’Italia 2022. Nella Belluno – Marmolada conquistata da Alessandro Covi (UAE Team Emirates), il basco della Bahrain Victorious non è riuscito ad attaccare e staccare gli avversari diretti, perdendo anzi contatto sulla salita finale del Passo Fedaia da Jai Hindley (Bora-hansgrohe) e Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) al momento dell’accelerazione dell’australiano a circa tre chilometri dalla conclusione. Il 32enne, che per buona parte della tappa aveva messo i suoi compagni di squadra a lavorare in testa al gruppo per fare un ritmo regolare, ha pagato dazio nei confronti di Hindley, ma nel finale è riuscito a riprendere e superare Carapaz, non riuscendo comunque a sopravanzarlo in classifica generale.

Non mi sono sentito bene tutto il giorno, per questo ho deciso di non spremere la squadra – ha ammesso Landa ai nostri microfoni subito dopo il traguardo – Alla fine sono salito un po’ regolare, ho visto che Richard Carapaz era lì e che più in alto salivo meglio mi sentivo. Ma ho sofferto molto tutto il giorno“.

Il basco ha comunque confermato la terza piazza in classifica generale, con il secondo posto di Carapaz che ora si trova a soli 28 secondi. Il 32enne, tuttavia, è consapevole che non sarà semplice colmare quel gap nella crono finale di Verona: “È un bel distacco, ma Carapaz sembra che abbia concluso un po’ svuotato, quindi vedremo“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button