© LaPresse

Giro d’Italia 2022, Attila Valter vede la prima maglia rosa sulle strade di casa: “È una tappa adatta a me”

Attila Valter si prepara a correre il Giro d’Italia 2022 nelle strade del suo paese. Negli scorsi giorni sono infatti state annunciate ufficialmente le prime tappe della prossima edizione della corsa rosa, che si svolgeranno in Ungheria, e il corridore della Groupama-FDJ ne ha parlato prima del criterium Giro d’Italia a Dubai ai microfoni di Cyclingnews. Il corridore ungherese si è detto convinto di poter contribuire a rendere ancora più popolare l’evento e, in termini sportivi, non ha nascosto il sogno di indossare di nuovo la maglia rosa, che ha già portato per tre giorni nell’edizione di quest’anno.

“Ho ricevuto migliaia di messaggi questa settimana – ha dichiarato – Se quelli che mi hanno scritto saranno tutti in strada, già saranno tantissimi. Penso che abbiamo un buon programma, sia per me come corridore che per il Giro in termini di pubblicità per renderlo più virale in Ungheria. Sarà bello perché il 99%  delle persone non ha mai visto una corsa di bici prima.  Se il Tour passa da casa tua ogni anno, puoi trovarti qualcos’altro da fare, ma se succedeva solo una volta, è una cosa enorme.

Conosco la salita della prima tappa, penso sia una buona tappa per me. Alcuni hanno cominciato a dire che non è una buona tappa per me, ma io mi alleno su quella salita e so che è per me. Non è troppo lunga, ma nemmeno troppo breve, quindi non è per i velocisti. […] Credo sia una tappa per corridori come Alaphilippe, ma se riesco a gestire bene il mio anno e a prepararmi bene, penso possa essere adatta a me. Se avessimo cominciato con la crono o con la terza tappa non avrei potuto fare molto, ma così può essere una buona prima tappa”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *