© Sirotti

Coppa Agostoni 2017, Gavazzi: “Qui ho già vinto, ma con questa corsa ho un conto in sospeso…”

Francesco Gavazzi è uno degli uomini più attesi della Coppa Agostoni 2017. Seppur già vincitore della corsa di esordio del Trittico Regione Lombardia in passato, il leader della Androni – Sidermec vuole riscattare il secondo posto della passata edizione. Inoltre, la corsa di Lissone è molto sentita dal ciclista bresciano, visto che il tracciato passa praticamente sotto casa sua, conosce dunque bene le strade e il pubblico.

Negli ultimi anni ho qualche conto in sospeso con l’Agostoni – confessa ai microfoni di SpazioCiclismo – Sono già riuscito a vincerla nel 2010, ma con un percorso completamente diverso da quello odierno. Poi questa è la mia corsa di casa, la più vicina a casa, la sento mia e ci tengo particolarmente, quindi spero di tornare al successo”.

Vincere oggi è dunque per lui molto importante, ma c’è un obiettivo più grande per questo mese in squadra, conquistare la Ciclismo Cup per garantirsi un posto al Giro d’Italia 2018, evitando così la cocente delusione subita quest’anno, con l’esclusione dall’edizione numero cento. “L’obiettivo come squadra in questo mese è quello di conquistare la Coppa Italia per avere la certezza di partecipare al Giro l’anno prossimo – prosegue – Ci siamo preparati bene con due settimane di lavoro a Livigno. Da parte mia e dei miei compagni c’è la massima concentrazione e determinazione per fare bene. Se arriverà la vittoria ancora meglio. Ce la metterò tutta per regalare una gioia, specialmente al mio bimbo che aspetta una mia vittoria”.

Le offerte del giorno Amazon dedicate al ciclismo: Sconti fino al 50%!

Vedi Anche

Oberösterreichrundfahrt 2018, ultima tappa a Hermans! Quattro italiani nei primi 10

Parla belga l’ultima tappa dell’Oberösterreichrundfahrt 2018, con la vittoria di Quinten Hermans. Il giovane corridore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.