Vini Zabù, da mercoledì si torna in corsa in Ungheria: “Vogliamo dimenticare ciò che è successo e ripartire”

La Vini Zabù torna in corsa al Giro di Ungheria 2021. Terminata la squalifica imposta dall’UCI e il periodo di fermo a cui la squadra si era già adeguata aggiungendo anche la auto-sospensione dal Giro d’Italia, la formazione di Angelo Citracca e Luca Scinto ripartirà questa settimana dalla corsa magiara. Cinque tappe in programma dal 12 al 16 maggio per un ritorno ovviamente molto sentito dal team, che in questo periodo sarebbe dovuto essere alla Corsa Rosa. La voglia ovviamente è di ripartire subito con il piede giusto, sperando nelle volate di Jakub Mareczko, che lo scorso anno ottenne tre successi e la classifica a punti in questa corsa.

La selezione sarà dunque sostanzialmente costruita attorno allo sprinter italo-polacco con Liam Bertazzo, Simone Bevilacqua, Marco Frapporti e Kamil Gradek a pieno sostengno del capitano, mentre Edoardo Zardini potrà provare a giocarsi le sue carte nella tappa regina, che due anni fa lo vide protagonista permettendogli di chiudere poi la corsa in quarta posizione finale.

“Vogliamo dimenticare ciò che è successo e ripartire – commenta il diesse Francesco Frassi, che assieme a Tomas Gil dirigerà la squadra dall’ammiraglia – La stagione è lunga, ci sono tante occasioni davanti a noi e proveremo a coglierle fin da questo Tour de Hongrie che presenta delle frazioni a noi congeniali. I ragazzi, dopo un primo momento di sconforto, hanno lavorato bene e sono pronti per riscattarsi dimostrando tutto il loro valore”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.