Eolo-Kometa, ingaggiati Mirco Maestri, Giovanni Lonardi e Simone Bevilacqua

Tre nuovi innesti per la Eolo-Kometa in vista della prossima stagione. La formazione Professional italiana ha comunicato infatti l’ingaggio di Mirco Maestri, Giovanni Lonardi e Simone Bevilacqua, che si vanno ad aggiungere ai già annunciati arrivi di Diego Rosa e David Martin. Proveniente dalla Bardiani-CSF-Faizanè, nella quale ha trascorso sei anni, Maestri è un corridore completo, che spesso si mette in evidenza andando in fuga, e quest’anno ha ottenuto due successi, al GP Slovenian Istria e al GP Slovenia. Sempre dalla Bardiani, dove ha corso nelle ultime due annate, arriva Lonardi, giovane velocista che in carriera ha conquistato quattro vittorie, l’ultima delle quali pochi mesi fa al Giro di Bulgaria, mentre lascia la Vini Zabù dopo quattro stagioni Bevilacqua, vincitore di una tappa al Tour de Langkawi 2019.

“C’è tutto l’entusiasmo che è normale sentire quando si inizia una nuova avventura, soprattutto quando si arriva come me da due anni un po’ difficili – ha dichiarato Bevilacqua – Qui nella EOLO-KOMETA sono certo che troverò l’ambiente giusto e le motivazioni che servono. Sono qui perché è stato il team a cercarmi e a volermi, e questa cosa per me è una soddisfazione enorme: sentire Ivan Basso che ti chiama e ti chiede di correre per lui non è una cosa che capita tutti i giorni“.

La parola chiave per questa mia nuova avventura è: rilancio – ha spiegato Lonardi – Se mi guardo indietro vedo un po’ di alti e bassi e troppe aspettative deluse per diversi motivi, ora è tempo di una nuova esperienza e di fare qualche risultato: e questa squadra è il posto migliore. Nella stagione appena conclusa guardavo in gruppo i corridori della EOLO-KOMETA e l’impressione era quella di vedere una squadra nuova che però non sembrava nuova. Fin da subito, per la mentalità con cui ha corso, è stato un esempio da seguire per tutte le Professional“.

“Questa per me è una svolta importantissima: nuovi stimoli, nuove persone anche se ritrovo con enorme piacere Stefano Zanatta che conosco molto bene – ha dichiarato invece Maestri – Quando quella mattina sul mio telefono è arrivato il messaggio di Ivan Basso che mi chiedeva se volessi correre con lui, a me è venuta la pelle d’oca: da ragazzino ero un suo tifoso e adoravo anche Contador, ritrovarli ora è un sogno. Voglio voltare pagina, non rinnego gli anni passati e ringrazio tutte le persone che ho incontrato ma adesso ho bisogno di stimoli nuovi e di ripagare la fiducia che mi è stata data. Sono un corridore completo, non mi piace aspettare la corsa ma amo attaccare, poi tiro le volate per i compagni e se c’è da dare una mano non mi tiro indietro. Porto il mio bagaglio di esperienza, ho corso quattro Giri d’Italia e quattro Milano-Sanremo: e sogno di vincere quella tappa al Giro che ho solo sfiorato”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *