CicloMercato 2022: Amezqueta, Benoot, Calle, Cavendish, Garcia, Garofoli, Isasa, Lammertink, Lopez, Modolo, Pidcock, Richardson, Van Wilder, Viviani

Il CicloMercato 2022 procede tra rinnovi, addii e nuovi arrivi. Sul fronte dei prolungamenti di contratto si registrano infatti tre nuovi rinnovi in casa Caja Rural-Seguros RGA, che già negli scorsi giorni aveva annunciato la permanenza di diversi corridori. A rimanere nel team anche la prossima stagione saranno dunque il 28enne spagnolo Julen Amezqueta, che quest’anno ha chiuso al terzo posto la Vuelta a Andalucia, e i giovani colombiani Juan Fernando Calle e Jhojan Garcia, quest’ultimo quarto al Giro di Turchia e al Giro di Ungheria nella passata primavera. Un altro corridore che potrebbe rimanere al suo attuale team è Maurits Lammertink, che come vi abbiamo raccontato negli scorsi giorni si sta riprendendo dall’incidente nel quale era rimasto coinvolto a giugno, quando fu investito da uno scooter. Secondo quanto riportato da Wielerflits, la Intermarché-Wanty-Gobert sarebbe disposta a offrirgli il rinnovo in caso il 31enne neerlandese tornasse a correre una volta ricevuto l’ok dei medici.

Sul fronte addii, invece, sempre Wielerflits riporta che Sacha Modolo e Alexandar Richardson non faranno parte della rosa della Alpecin-Fenix per la prossima stagione. Nonostante sia tornato alla vittoria lo scorso settembre in una tappa del Giro del Lussemburgo, il 34enne veneto non vedrà dunque rinnovare il suo contratto con la squadra belga, con la quale milita dal 2020 e nella quale sperava di continuare la carriera. Al contrario, chi invece non vorrebbe rimanere nella propria attuale formazione sono i belgi Tiesj Benoot e Ilan Van Wilder, che potrebbero presto divorziare dal Team DSM. Per loro, potrebbero aprirsi le porte della Lotto Soudal, come confermato dal team manager John Lelangue a Het Laatste Nieuws, dove viene anche ribadita da Patrick Lefevere l’imminente firma sul rinnovo di contratto di Mark Cavendish con la QuickStep, che avverrà al ritorno dalle vacanze del velocista britannico.

Riguardo ai nuovi arrivi, la Euskaltel-Euskadi ha invece annunciato il passaggio al professionismo del 20enne Xabier Isasa, proveniente dalla formazione di sviluppo Laboral Kutxa, che si va ad aggiungere agli altri due neopro’ già ufficializzati dalla squadra basca nelle scorse settimane, vale a dire Asier Etxeberria e Unai Iribar. Manca invece ormai solo l’ufficialità riguardo al passaggio di Elia Viviani dalla Cofidis alla Ineos Grenadiers, che secondo quanto affermato da Beppe Conti a RadioCorsa non firmerà un contratto valido per una sola stagione con il team britannico, ma per due anni, fino alla fine del 2023. Il giornalista e opinionista Rai ha inoltre dichiarato che il 19enne Gianmarco Garofoli approderà all’Astana, lasciando dunque il Development Team DSM, ma visti i rinnovi odierni di Felline, Boaro, Martinelli e Tejada, che fanno sì che la rosa del team kazako sia quasi al completo per il 2022, si può ipotizzare che il giovane corridore italiano possa far parte (almeno per il prossimo anno) della nuova formazione giovanile della squadra asiatica, nella quale dovrebbe confluire anche il fratello minore di Miguel Angel Lopez, Juan Carlos Lopez, come riportato da LaFM.

Infine, sempre Beppe Conti riporta di un possibile addio di Tom Pidcock alla Ineos Grenadiers. Il 22enne, che sarebbe scontento della situazione all’interno della squadra ma che ha ancora un anno di contratto con il team britannico, sarebbe già a buon punto per siglare un accordo con la Bora-hansgrohe a partire dalla stagione 2023.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button