UCI, nessuna sospensione per la CajaRural-RGA dopo i due casi sospetti

Sospiro di sollievo in casa Caja Rural – RGA. Sotto esame dell’UCI in seguito alle anomalie riscontrate nel passaporto biologico di Domingos Gonçalves, per il periodo 2016-2018. Il caso si sommava a quello di Jaime Roson, che era stato a sua volta fermato per lo stesso problema per delle oscillazioni considerate sospette risalenti al 2017 e nel frattempo squalificato per quattro anni. Due casi emersi nell’arco di dodici mesi, quindi l’UCI aveva fatto scattare delle verifiche con la possibilità che la squadra fosse di conseguenza sanzionata con una squalifica dai 15 ai 45 giorni. La commissione incaricata ha tuttavia valutato che non ci sono le condizioni per punire la squadra, che nel frattempo aveva licenziato il corridore portoghese (mentre lo spagnolo non era già più sotto contratto con il team).

Presumibile che l’Unione Ciclistica Internazionale abbia valutato come lontani fra loro i due casi, non facendo dunque scattare la sanzione dovuta all’emergere delle due anomalie nell’arco di dodici mesi. Da sottolineare inoltre che il ciclista lusitano ha militato con la squadra iberica nel 2016 e 2019, ma nelle due stagioni intermedie, era tornato in una squadra continental del suo paese.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.