© BettiniPhoto

Settimana Coppi e Bartali 2019, Robeet raggiante: “Ho avuto la mia occasione e l’ho sfruttata”

Una giornata da incorniciare per Ludovic Robeet alla Settimana Coppi e Bartali 2019. Il portacolori della Wallonie Bruxelles si è infatti aggiudicato la quarta tappa precedendo sul traguardo di Crevalcore il danese Mikkel Bjerg (Hagens Berman Axeon) e l’azzurro Jacopo Mosca al termine di una lunga fuga. Il belga ha saputo giocare d’astuzia in un finale concitato, dando il suo contributo, ma senza dare tutto, sfruttando il lavoro degli altri due compagni di avventura che per resistere al ritorno del gruppo e per provare a vincere si sono spremuti a fondo, aprendo il fianco alla sua stoccata finale.

“Oggi è andata veramente bene – ha commentato per SpazioCiclismo dopo la cerimonia di premiazione – Nei piani della squadra c’era quello di andare in fuga per alleggerire il compito dei compagni che dovevano portare Liepins allo sprint, quindi ho collaborato con gli altri, ma non potevo spingere troppo perché dopo la vittoria di martedì la squadra era sicura di avere ottime chances di ripetersi con Liepins. Tuttavia, alla fine, quando siamo rimasti in tre, ho avuto la mia occasione e l’ho sfruttata”.

Preziosi gli ordini della sua ammiraglia di non spingere a tutta, che hanno permesso al belga di conservare le energie necessarie per fare la differenza in vista del traguardo, beffando i suoi due compagni di avventura: “Nel finale sono stato abbastanza attendista – ha concluso la sua intervista al termine delle premiazioni – Ho seguito Mosca che ha risposto per due volte agli attacchi di Bjerg e ho piazzato il mio allungo decisivo in vista dell’arrivo, riuscendo a guadagnare un po’ di metri e ho vinto la corsa”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.