Gran Piemonte 2019, Nans Peters: “Un risultato inaspettato, ma che fa piacere”

Anche Nans Peters è sorpreso del suo terzo posto alla Gran Piemonte 2019. Il venticinquenne della Ag2r, che sembra aver un buon feeling con il nostro paese vista anche la vittoria di tappa all’ultimo Giro d’Italia, è stato l’ultimo a cedere al ritmo altissimo imposto alla corsa dal Team Ineos, che ha poi fatto doppietta con Egan Bernal e Ivan Sosa. Alle spalle del duo sudamericano, però, il transalpino è riuscito a battere Emanuel Buchmann nel finale per ottenere un podio tanto importante quanto inaspettato, come da lui stesso dichiarato ai nostri microfoni al termine della corsa.

Un risultato inaspettato, ma che fa piacere – ha ammesso prima di analizzare la gara – Ai piedi della salita gli Ineos erano ancora in sei. Poi si sono staccati uno dopo l’altro e Sosa ha imposto un grande ritmo ai due chilometri dall’arrivo. Bisognava essere pazienti, anticipare non sarebbe servito a nulla. Al massimo bisognava agganciarsi, il più a lungo possibile, contro Bernal non c’era nulla da fare, ci ha lasciati lì. Era una spanna sopra, era il più forte”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.