LINK UTILI GIRO D'ITALIA 2021
GUIDASTARTLISTNOTIZIERISULTATICLASSIFICA

GP La Marseillaise 2021, Aurélien Paret-Peintre: “Al posto giusto al momento giusto, è stato un insieme di circostanze”

Aurélien Paret-Peintre resta modesto dopo il bel successo al GP La Marseillaise 2021. Corridore più considerato uno scalatore che un velocista, si è preso il lusso di superare allo sprint corridori di livello come Bryan Coquard (B&B Hotels p/b KTM) e Thomas Boudat (Arkéa-Samsic), nonché il nostro Matteo Trentin (UAE Team Emirates) al termine di una corsa impegnativa in cui in precedenza non si era risparmiato alcuni attacchi. Un risultato che ha sorpreso molti osservatori e probabilmente lui stesso, con il portacolori della Ag2r Citroën che ha ammesso come si sia trattato di una situazione particolare, con il vento e le difficoltà della corsa che hanno chiaramente influito sull’esito di una splendida volata in rimonta che comunque non va sminuita.

“Ho sempre avuto una buona velocità in volata, ma è stato uno sprint particolare, con il vento frontale che ha influenzato molto – ammette ai nostri microfoni dopo essere sceso dal podio – Sinceramente, non prevedevo di fare la volata, ma ormai ero lì e nell’ultimo chilometro mi sono lasciato prendere la mano. Mi sono trovato nella ruota giusta e ci ho provato. Ero al posto giusto al momento giusto, è stato un insieme di circostanze e tutto si è svolto al meglio per me”.

Una delle poche squadre a non avere un uomo veloce a cui fare riferimento, la formazione di Vincent Lavenu è stata infatti tra le più attive in ogni fase della corsa per cercare di uscire dal canovaccio più atteso. “Non avendo un velocista volevamo rendere dura la corsa – sottolinea il 24enne transalpino – Tutti abbiamo avuto il nostro ruolo e ci abbiamo provato quando era il nostro momento, in base alle nostre caratteristiche. Purtroppo, con il vento non era semplice fare la differenza”.

Il risultato è arrivato comunque, grazie al suo ottimo sprint, che conferma il suo feeling con questo periodo dell’anno. “L’inizio di stagione è un periodo in cui riesco a stare bene – rimarca, pensando anche alle necessità di una stagione così particolare – Le corse francesi sono importanti per la squadra, poi quest’anno sono corse in cui c’è anche un parterre molto importante. L’obiettivo di queste corse è migliorare in vista della Parigi- Nizza, primo grande obiettivo della stagione. Ma d’altro canto, in questo momento così complicato, penso che sia anche importante avere già vinto qualcosa visto che non siamo certi di cosa ci sarà dopo. Una vittoria è una vittoria e non ce la toglie nessuno, anche se poi non si corre più, questa intanto la abbiamo vinta”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.