© La Presse / Ferrari - Paolone

Giro di Sicilia 2019, Stacchiotti: “È incredibile, in salita sentivo di non stare bene”

Riccardo Stacchiotti ha iniziato nel migliore dei modi il Giro di Sicilia 2019. Il corridore della Giotti-Victoria Palomar si è imposto nella volata di Milazzo che ha aperto la corsa a tappe isolana dopo più di 40 anni di assenza dal calendario del ciclismo. Partito al momento giusto dopo essere stato scortato dai compagni, il velocista ha anticipato Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec) e Luca Pacioni (Neri Sottoli – Selle Italia KTM), trovando le energie per tagliare per primo la linea del traguardo. Il successo ha permesso allo sprinter di indossare la prestigiosa maglia di leader, che proverà a difendere nella frazione di domani prima che gli scalatori saranno protagonisti.

Il classe ’91 al termine della frazione odierna ha festeggiato il fondamentale risultato: “È incredibile, straordinario. La tappa era molto dura, nella salita ho cercato di risparmiare la gamba perché sentivo di non stare molto bene. Poi le gambe erano buone e ho provato a fare la volata”.

Lo sprint non è stato semplice, ma Stacchiotti si è mosso nel modo migliore per ottenere la vittoria: “La volata è stata incredibile, nell’ultimo chilometro i miei compagni mi hanno portato davanti. A quel punto ho preso la ruota di Belletti e ho cercato di non lasciarla più. Negli ultimi 200 metri poi ho fatto del mio meglio e sono riuscito a vincere“. Per lui si tratta del terzo successo in carriera in una corsa da professionista, dopo i due sigilli al Giro del Portogallo 2018.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.