Gazprom-Rusvelo, la squadra non può ancora tornare a correre: ora si attende il giudizio del TAS

La Gazprom-Rusvelo dovrà rimanere ancora ferma ai box. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, la scorsa settimana il tribunale arbitrale dello sport ha rigettato la richiesta di sospensione del provvedimento che, da marzo, ha bloccato le attività della formazione russa e dei suoi corridori, tra i quali ci sono anche sette atleti italiani. La squadra, che nel frattempo ha dovuto praticamente chiudere i battenti, per sperare di tornare a correre dovrà quindi ora attendere il giudizio del TAS di Losanna, al quale si è rivolta il mese scorso per cercare di riottenere la licenza.

Intanto, prosegue anche il silenzio dell’Unione Ciclistica Internazionale, alla quale i corridori si erano rivolti a più riprese nelle scorse settimane per chiedere una soluzione che potesse permettere loro di continuare a svolgere l’attività: “Purtroppo, nessuna risposta dalla Federazione presieduta da Lappartient“, le parole dell’avvocato del team, Rocco Taminelli, alla Gazzetta.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button