© Sirotti

CicloMercato 2021: Beltrami, Biesse, Cubero, De Vreese, Dibben, Le Bon, Mirza, Orrico, Work Service

È soprattutto a livello Continental che si registrano movimenti di CicloMercato 2021 in questi ultimi giorni. Le formazioni WorldTour hanno infatti in buona parte completato gli organici, con anche la UAE Team Emirates che ha rinnovato il suo corridore simbolo Yousif Mirza, secondo quanto riporta la stampa locale, così come la maggioranza delle Professional, mentre nella terza divisione ci sono ancora molte possibilità. Tra le squadre più attive in queste ore c’è la Cambodia Cycling Academy, che dopo essere riuscita a portare in squadra Davide Rebellin, ha ingaggiato anche Johan Le Bon, passista francese di esperienza, a lungo con la FDJ e rimasto quest’anno a piedi dopo il mancato rinnovo con la B&B Hotels – Vital Concept e la fallita trattativa con la Arkéa – Samsic.

In un clima difficile, chi invece è sul punto di coronare il sogno di una vita è Davide Orrico. Il 30enne comasco già campione nazionale degli élite senza contratto nel 2016 ha infatti firmato il suo primo contratto da professionista per il prossimo anno e oggi parteciperà alla prima riunione dedicata ai neopro della Federciclismo. Classe 1990, nel 2017 ha corso con la maglia della Sangemini, per poi trascorrere tre stagioni in Austria, lui che vive in Svizzera,  alla Vorarlberg Santic. Corridore capace di chiudere sul podio il GP Lugano, ottenendo anche alcune top 10 in passato in corse come la Coppa Agostoni, approderà alla Vini Zabù – Brado – KTM, che arriva così ad un organico di venti corridori.

Ancora in difficoltà invece Laurens De Vreese, che sembra aver perso il treno Tarteletto – Isorex, il cui ultimo posto a disposizione a questo punto sembra destinato a Guillaume Van Keirsbulck. Il belga, dopo sei stagioni alla Astana, ha fatto sapere a Het Nieuwsblad di non avere al momento trattative in corso e di temere per il suo futuro. In suo sostegno è stata aperta una pagina Facebook, il cui obiettivo è aiutarlo a trovare squadra. Dopo alcune varie iniziative in questi anni, dalla ricerca sui social alle lettere a Babbo Natale o all’invio sfrenato di CV, vedremo se questa novità, il cui obiettivo primario è chiaramente mostrare il forte sostegno e interesse che c’è intorno all’atleta, porterà i suoi frutti.

Ad essersi ormai arreso è Jonathan Dibben, 26enne britannico che annuncia la fine della sua carriera dopo una sfortunata stagione con la Lotto Soudal, in cui è stato fanalino di coda al Giro d’Italia, che resterà dunque l’unico GT della sua carriera. Passato professionista nel 2017 dopo ottimi risultati a livello giovanile su strada e l’oro nella corsa a punti ai mondiali su pista, aveva subito vinto una tappa al Giro di California in maglia Sky, ma non è più riuscito a ritrovare quel livello e quelle prestazioni, restando ai margini di una squadra che poi non lo ha rinnovato dopo il primo contratto biennale. Nel 2019 cerca e trova il rilancio con la Madison Genesis, giungendo all’accordo con la formazione belga, che non ha tuttavia convinto per vedersi rinnovare il contratto. Stessa decisione per Jorge Cubero, 28enne iberico che dopo il mancato rinnovo con la Burgos – BH, con la quale era passato professionista nel 2016, ha deciso di appendere la bici al chiodo per dedicarsi ad una carriera da ingegnere.

Continua a spron battuto intanto il formarsi delle squadre italiane continental. Se alcune hanno già chiuso l’organico per il prossimo, altre sono in quella direzione. Dopo aver annunciato i suoi rinnovi, la Biesse Arvedi Cycling sta infatti in questi giorni ufficializzando anche i nuovi arrivi, annunciando oggi la firma di Giacomo Villa, che sarà al suo primo anno da Under23.

Prende forma anche la Work Service – Marchiol che conferma anche le sue partnership con Fausto Coppi Gazzera e Vega. Secondo quanto riporta il Mattino di Padova, si parte dagli innesti del tricolore allievi Eric Paties Montagner, del vincitore di una tappa del Giro del Friuli Christian Danilo Pase e del pistard Marco Cao, nonché dal rinnovo del giovane sprinter Michael Zecchin, al quale per il momento non ha fatto seguito quello di Paolo Totò, storico membro del gruppo marchigiano che attualmente non è stato riconfermato dalla dirigenza.

Sostanzialmente finalizzata invece la rosa della Beltrami TSA – Sette Colli. Ai sette rinnovi ufficializzati ieri, la formazione di Stefano Chiari aggiungerà altrettanti nuovi innesti, come comunicato dal team. Ovviamente, si tratta di tutti giovanissimi, con l’unico ad avere già una esperienza pregressa nella categoria che sarà lo svizzero Nicolò De Lisi, in arrivo dalla D’Amico – UM Tools. Gli altri sono Lorenzo Balestra, Davide De Pretto, Lorenzo Milesi, campione italiano juniores a cronometro, Lorenzo Peschi e Andrea Piras, tutti al primo anno nella categoria.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.