© Giro d'Italia U23

CicloMercato 2019, la Colombia continua sfornare talenti: Italia in prima linea

Colombia al centro di alcuni dei movimenti più interessanti del CicloMercato 2019. Il ciclismo escarabajo è esploso negli ultimi anni, fornendo ormai non solo scalatori puri, ma corridori completi, in grado di dire la loro su molti terreni. I grandi nomi si conoscono e al momento sono abbastanza stabili nelle loro squadre di appartenenza, a partire da Nairo Quintana (Movistar), Esteban Chaves (Mitchelton-Scott) e Rigoberto Uran (EF-Drapac), leader delle rispettive formazioni, al pari di Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e Miguel Angel Lopez (Astana). Non si muove chiaramente neanche la nuova grande promessa Egan Bernal (Team Sky), così come molti dei loro connazionali già nella massima divisione.

Ma dietro questi nomi di primo piano, c’è sempre grande fermento per trovare i nuovi talenti del futuro.  Particolarmente attiva in questa ricerca si è dimostrata in questi anni l’Italia, con Gianni Savio e la sua Androni – Sidermec in prima linea. Nella mente di tutti la scoperta Bernal, che la Sky ha pagato profumatamente per svincolarlo dal contratto con la vecchia volpe torinese, che ha sfoggiato un altro bel colpo quest’anno grazie a Ivan Sosa, passato alla Trek – Segafredo dopo due stagioni alla corte del team manager piemontese. Difficile continuare su questo ritmo, trovare pepite di questa caratura non è sempre possibile, ma intanto nel 2019 arriverà alla corte di Savio anche Daniel Muñoz che andrà ad affiancare il confermato Rodolfo Torres e il sempre più vicino Miguel Florez, che lascerà dunque la Wilier-Selle Italia, formazione che in questi anni ha permesso, tra gli altri, al giovane Daniel Martinez di farsi le ossa prima del suo proficuo approdo già quest’anno alla EF-Drapac, che quasi certamente lo confermerà anche per la prossima stagione dopo aver visto i suoi ottimi risultati.

Tra i colpi dell’estate anche quelli di Cristian Muñoz alla UAE Team Emirates, portando così a superare i venti colombiani nella massima divisione, e Rodrigo Contreras alla Astana, alla quale invece non approderà Daniel Osorio. Inizialmente accostato alla formazione kazaka, tanto che il suo trasferimento sembrava quasi certo, il talentino colombiano è invece approdato alla Nippo – Fantini, che realizza così un bel colpo in prospettiva. Assieme al corridore classe 1998, vincitore di tappa al Giro U23 concluso in sesta posizione e maglia a pois dell’ultimo Tour de l’Avenir, dovrebbe inoltre arrivare anche un altro giovane connazionale, che si è messo in mostra quest’anno in europa con un buon piazzamento al Giro di Croazia.

Se i talenti più famosi hanno sostanzialmente trovato posto nel ciclismo che conta, c’è ancora tempo per altri trasferimenti importanti, soprattutto in ottica futura, così come restano ancora alcuni corridori senza contratto, anche se per buona parte di loro è atteso il rinnovo, specialmente nella massima divisione.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.