Tirreno-Adriatico 2019, si preannuncia una corsa d’attacco per la Bardiani-CSF

Un banco di prova molto importante attende la Bardiani-CSF. Il #GreenTeam è infatti pronto a dare battaglia all’élite del ciclismo mondiale alla Tirreno-Adriatico 2019, in programma dal 13 al 19 marzo, pur sapendo che non sarà facile emergere e lasciare il segno. La squadra di Bruno e Roberto Reverberi si affiderà ad una delle sue migliori qualità, la corsa d’attacco. A provarci dovranno essere soprattutto Luca Wackermann, Enrico Barbin, Mirco Maestri e Alessandro Tonelli, mentre per gli arrivi allo sprint proveranno a destreggiarsi Paolo Simion, Michael Bresciani e Marco Maronese.

“È il primo confronto tra l’elite del ciclismo mondiale, non possiamo che essere felici di essere di essere tra i protagonisti – spiega Reverberi – Negli ultimi anni abbiamo visto i migliori corridori di ogni specialità darsi battaglia ogni giorno. Siamo consapevoli che per noi è difficile inserirsi, ma non saremo certo al via come figuranti. Due anni fa Maestri fu vicinissimo a vincere la maglia a punti, correndo all’attacco e senza timori: questo deve essere il nostro spirito”.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button