© Sirotti

Operacion Puerto, il CONI rifiuta le sacche

Il CONI non vuole le sacche dell’Operacion Puerto. In attesa di capire se l’Agenzia Mondiale Antidoping rivelerà i nomi dei 26 uomini e tre donne coinvolti (anche se le certezze nell’identificazione sarebbero appena dieci), il Tribunale spagnolo aveva deciso di autorizzare l’invio al CONI delle 211 sacche che la Federazione Ciclistica Spagnola aveva rifiutato di conservare. Il comitato olimpico italiano, che in passato aveva invece portato alla squalifica di Alejandro Valverde per il suo coinvolgimento nel caso costruito attorno a Eufemiano Fuentes, ha tuttavia rifiutato la proposta, secondo quanto riporta AS. A questo punto bisognerà vedere se interverranno in merito AMA e UCI, anche se Fuentes ha fatto ricorso contro la decisione.

Il caso dura ormai da oltre dieci anni, finendo anche in prescrizione tra le proteste dell’AMA. Una situazione ormai che a tratti sfiora il ridicolo, tanto che sono in corso valutazioni proprio per capire la legittimità ormai di rivelare i nomi scoperti dalle analisi del DNA delle sacche (senza contare anche eventuali ricorsi visto che i test sembrerebbero non sempre essere certi a livello giuridico). Possibile conclusione è attesa per il mese di maggio 2019, quando a quel punto saranno trascorsi 13 anni…

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.