© Sirotti

Milano-Sanremo 2020, Philippe Gilbert scaccia la pressione: “Ho ancora tre possibilità di vincerla”

Non è un segreto che Philippe Gilbert punto deciso alla Milano-Sanremo 2020. L’unica classica Monumento che manca al suo palmares sarà probabilmente l’obiettivo principale delle prossime tre stagioni del campionissimo vallone, che dal 2020 indosserà la maglia della Lotto Soudal. Ha già stabilito quello sarà il suo percorso di avvicinamento alla Classicissima di Primavera che conterà Volta a la Comunitat Valenciana, Volta ao Algarve, Omloop Het Nieuwsblad, Strade Bianche e Tirreno-Adriatico. La presenza in squadra di Caleb Ewan e John Degelkolb, due che in passato sono stati più volte protagonisti, aumenta il peso specifico della squadra belga che, se arrivasse all’appuntamento ligure con tutti e tre i corridori in buona forma, potrebbe sicuramente giocare un ruolo da protagonista, soprattutto se dovesse saltare il Poggio.

“Da quando ho vinto la Parigi-Roubaix non si parla di nient’altro – ha affermato a Cyclism’Actu a proposito di questo obiettivo – È vero, è l’unica classica monumento che mi manca e ho ancora tre possibilità di vincerla“.

Non sarà facile arrivare al top della condizione, a quasi 38 anni, in una corsa che non ha mai vinto, quindi sarà importante anche l’aiuto di Ewan e Degenkolb: “Avere loro in squadra mi toglierà pressione” ha aggiunto, concludendo che andrà in cerca di consigli: “Penso che se c’è qualcuno può darmi qualche consiglio, quello è Eddy Merckx che ha vinto lì sette volte. Ma se non avrò le gambe, non mi sarà d’aiuto”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *