© Sirotti

Movistar, Nairo Quintana ai saluti: “Non è un addio, ora inizia una nuova fase”

Nairo Quintana ha salutato ieri ufficialmente la Movistar. La squadra spagnola lo ha ospitato dal 2012 al 2019, accompagnandolo in tutte le sue vittorie più importanti, culminate con il Giro d’Italia 2014 e la Vuelta a España 2016. Reduce da due stagioni in netto calo, il 29enne colombiano proverà l’anno prossimo a rilanciare la propria carriera con la maglia della Arkea-Samsic, squadra Professional francese che ha deciso di puntare ambiziosamente su di lui e con la quale esordirà proprio in Colombia. Quintana lascia la Movistar quindi dopo otto anni e 43 vittorie, non senza emozione.

Ieri si è congedato ufficialmente durante un evento organizzato a Bogotà: “È molto difficile per me essere qui, non è un addio, è un arrivederci a presto. Inizia una nuova fase diversa a cui devo adattarmi. So che farò molto bene e vi invito a continuare a sostenermi – ha spiegato – Ovunque andrò, farò cose molto belle per il mio paese nella mia nuova squadra, l’Arkea, e continuerò a lavorare per i bambini della Colombia con Movistar“.

Il ringraziamento più sentito va a tutti coloro che lo hanno aiutato in questi anni e ai compagni di squadra: “Ringrazio tutti i miei compagni perché sono stati una parte fondamentale della mia crescita, li porto nel mio cuore“.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.