© Chris Froome

Ineos, iniziato il ritiro in Spagna: Chris Froome torna ad allenarsi con i compagni

Chris Froome in ritiro con i compagni. Dopo aver lasciato anzitempo il training camp organizzato dal Team Ineos nel corso del mese di dicembre, il Keniano Bianco torna oggi a pedalare con la squadra, sperando di riuscire a riprendere il suo percorso di recupero senza intoppi. Il vincitore di quattro Tour de France, oltre a un Giro d’Italia e due Vuelta a España, ha come grande obiettivo la conquista della quinta maglia gialla a Parigi, ma dopo la tremenda caduta nello scorso mese di giugno, durante la ricognizione della crono del Giro del Delfinato, non ha più corso e le sue condizioni restano ancora molto incerte.

Malgrado l’ottimismo che continua giustamente a professare sui social, nonché il pieno sostegno – almeno sui media – del suo team manager Dave Brailsford, intanto la squadra ha incentrato la stagione degli altri due grandi nomi del team, nonché ultimi due vincitori e primi due dell’ultima edizione, sulla Grande Boucle. Se inizialmente Egan Bernal aveva mostrato interesse per correre la Corsa Rosa, mentre il team valutava invece di far partire da Budapest anche Geraint Thomas in supporto di Richard Carapaz, alla fine entrambi partiranno da Nizza per il loro primo GT stagionale. Un tridente inedito che si opporrà a quello della Jumbo – Visma, ma difficilmente la ragione della scelta è una risposta a quella dei rivali…

Il team si è – giustamente – voluto premunire nel caso Froome non dovesse riuscire nel suo intento e tornare al livello che tutti gli conosciamo. Dal canto suo il corridore britannico sta facendo tutto al meglio delle proprie possibilità e, conoscendo la sua dedizione e impegno, continuerà così sino alla fine. I dubbi non sono infatti sul corridore e sulle sue capacità mentali, ma ovviamente esistono problematiche legate all’età e al grave infortunio che potrebbero non permettergli di raggiungere il suo obiettivo, perlomeno in tempo per luglio 2020 (se poi sarà possibile nel 2021 è tutta un’altra storia, eventualmente).

Ovviamente, l’augurio è che invece Froome possa riuscire a tornare al suo massimo e dare battaglia come ha sempre fatto. Ma pensare che sia scontato sarebbe un errore, facendo peraltro un torto allo stesso 34enne di Nairobi, che sta lottando e affrontando una battaglia durissima, che merita, in ogni caso, di essere sottolineata. Probabilmente, solo una persona con un carattere fuori dal comune può riuscirci e non ci sono dubbi che lui sia uno di quelli.

 

Visualizza questo post su Instagram

On training camp… or maybe not 🙄😂 No really, I am 😁

Un post condiviso da Chris Froome (@chrisfroome) in data:

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.