© ASO / Broadway

Ineos, Geraint Thomas completa 36 ore in tre giorni sui rulli: raccolti quasi 350mila euro per la lotta al Coronavirus

Tre “sedute” (nel vero senso della parola) di allenamento sui rulli in tre giorni. Per un totale di 36 ore pedalate. È questo il bilancio della settimana di Geraint Thomas, vincitore del Tour del France 2018 e secondo nel 2019, che si è cimentato in un programma a dir poco stancante per una nobile causa. L’obiettivo era quello di raccogliere fondi per il Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito e il gallese ha scelto proprio le 12 ore per rappresentare il tipico turno di lavoro del personale dell’NHS (National Health Service). La “sfida” è iniziata mercoledì e si è conclusa nella serata di venerdì.

Il risultato è andato oltre le aspettative. Thomas ha concluso le 36 ore di allenamento sulla piattaforma virtuale Zwift, raccogliendo 300mila sterline, l’equivalente di 345mila euro. Il corridore della Ineos aveva fissato come obiettivo le 100mila sterline: evidentemente, l’iniziativa ha riscosso un clamoroso successo. Thomas ha pedalato nel garage di casa, documentando l’impresa via social network e invitando chi lo stava seguendo a “raggiungerlo”.

“Grazie a tutti per il supporto e le donazioni – ha scritto il 33enne Thomas alla fine, festeggiando la conclusione con un bicchiere di birra – Sono queste cose che mi hanno spinto ad andare avanti”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.