© LaPresse

Il Lombardia 2021, Remco Evenepoel: “Ho avuto male alle gambe per 5 minuti. Poi ho scelto il mio ritmo, ma il gruppo andava troppo veloce”

Con Il Lombardia si è chiusa la stagione 2021 di Remco Evenepoel. Nella gara che un anno fa lo vide rischiare la carriera in una terribile caduta, il 21enne non ha di sicuro ottenuto il risultato sperato, terminando la Classica delle Foglie Morte in 19esima posizione a 3’13” dal vincitore Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) e dal compagno di squadra Fausto Masnada. Dopo l’eccellente forma mostrata nelle ultime uscite, che lo poneva tra i favoriti di giornata, si registra dunque un piccolo passaggio a vuoto per il talento belga, che alla fine della corsa ha spiegato come sono andate le cose e quali sensazioni ha provato a correre nuovamente sulle strade del suo incidente dello scorso anno.

È stato strano correre di nuovo qui – le parole di Evenepoel, riportate da Cyclingnews – Un po’ di quello che è successo era nei miei pensieri. Il mio corpo ha tremato un po’ per tutta la mattinata, ma durante la gara le cose sono migliorate. Nella prima discesa non mi sentivo molto a mio agio, ma dopo non ho mai avuto problemi“.

“Sono felice di finire la gara tra i primi venti – ha proseguito il 21enne – Come squadra volevamo vincere, ma arrivare secondi dietro al vincitore della Liegi-Bastogne-Liegi e il Tour de France non è un pessimo risultato“.

Staccatosi lungo la salita del Passo di Ganda, a poco più di 30 chilometri dall’arrivo, il belga ha ammesso che in quel frangente gli sono mancate le gambe per seguire il ritmo del gruppo: “Ho avuto male alle gambe per cinque minuti. Poi ho scelto il mio ritmo, potevo vedere il primo gruppo ma loro andavano più veloci”.

“Alla fine della salita ho anche recuperato un po’ e a Bergamo mi sono sentito di nuovo bene – ha aggiunto Evenepoel – Forse le mie gambe si sono raffreddate dopo quella lunga prima del Ganda e questo mi ha un po’ bloccato, ed è per questo che non sono riuscito a seguire il ritmo. Ma questo è il ciclismo. Devi essere al 100% tutto il giorno e io non lo sono stato per pochi minuti“.

Ora, è arrivato il momento del riposo per il 21enne, che chiude l’annata con otto successi e tanti altri prestigiosi piazzamenti: “Penso che possiamo essere felici del nostro secondo posto qui e della nostra stagione. Ora è tempo di vacanze“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *