© ASO/A.Broadway

Giro del Delfinato 2019, la classifica big: Fuglsang vince, Van Garderen e Buchmann salgono sul podio

Inizio subito interessante al Giro del Delfinato 2019, anche se nessun big è vittima della selezione che si è venuta a creare nel corso della prima frazione. Tutti i grandi protagonisti attesi per la classifica generale sono rimasti nel gruppo di testa, con Emmanuel Buchmann (BORA-hansgrohe) e Nairo Quintana (Movistar) che hanno concluso a ridosso della top ten. Altri come Romain Bardet (Ag2r La Mondiale), Chris Froome (Team INEOS) e Tom Dumoulin (Sunweb) hanno invece chiuso più a centro gruppo, ma senza correre rischi.

Spettacolo nella seconda frazione, con Dylan Teuns (Bahrain-Merida) che attacca dalla media distanza  e si prende tappa e maglia. Tra i big attacca Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), che manda in difficoltà Romain Bardet (Ag2r La Mondiale), Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma), Richie Porte (Trek-Segafredo), Emanuel Buchmann e Daniel Martin (UAE-Emirates). Escono invece di classifica Tom Dumoulin (Sunweb) e Julian Alaphilippe (Deceuninck).

Nella terza tappa da sottolineare solamente il secondo d’abbuono preso da Alexey Lutsenko (Astana). Classifica che si rivoluziona nella cronometro di Roanne, che vede il forfait di Chris Froome (Team Ineos) per una caduta nella ricognizione. Il nuovo leader è Adam Yates (Mitchelton-Scott), con Tejay Van Garderen (EF Education First), Kruijswijk e Buchmann che si fanno trovare pronti. Perdono diverso terreno Quintana e Bardet.

Nessun cambiamento di rilievo invece nella quinta frazione, con i distacchi che restano stabili, ad eccezione del vincitore di giornata Wout Van Aert (Jumbo-Visma) che grazie agli abbuoni risale in quinta posizione. Il belga è l’unica vittima della sesta tappa, che lascia una situazione invariata nelle posizioni di vertice al termine di una giornata movimentata solo sulla carta.

La tappa regina porta i suoi attesi cambiamenti, con Jakob Fuglsang (Astana) che si porta al comando scalzando Adam Yates (Mitchelton-Scott). La classifica resta tuttavia ancora molto corta, con i primi sette racchiusi in appena 33 secondi.

L’ultima frazione vede ben due defezioni in top ten, con Adam Yates (Mitchelton-Scott) e Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma) che hanno alzato bandiera bianca prima della fine della giornata. Grazie a questi due ritiri, Tejay van Garderen (EF Education First) ed Emanuel Buchmann (BORA-hansgrohe) salgono sul podio, mentre Nairo Quintana (Movistar) e Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) acciuffano in extremis la top ten finale.

Classifica Big Giro del Delfinato 2019

1 JAKOB FUGLSANGASTANA PRO TEAM30H 44′ 27”
2 TEJAY VAN GARDERENEF EDUCATION FIRST+ 00H 00′ 20”
3 EMANUEL BUCHMANNBORA – HANSGROHE+ 00H 00′ 21”
4 WOUT POELSTEAM INEOS+ 00H 00′ 28”
5 THIBAUT PINOTGROUPAMA – FDJ+ 00H 00′ 33”
6 DYLAN TEUNSBAHRAIN – MERIDA+ 00H 01′ 11”
7 ALEXEY LUTSENKOASTANA PRO TEAM+ 00H 01′ 12”
8 DANIEL MARTINUAE TEAM EMIRATES+ 00H 01′ 21”
9 NAIRO QUINTANAMOVISTAR TEAM+ 00H 01′ 24”
10 ROMAIN BARDETAG2R LA MONDIALE+ 00H 01′ 38”
11 RICHIE PORTETREK – SEGAFREDO+ 00H 01′ 44”
12 BJORG LAMBRECHTLOTTO SOUDAL+ 00H 03′ 17”
13 WARREN BARGUILTEAM ARKEA – SAMSIC+ 00H 05′ 28”
14 XANDRO MEURISSEWANTY – GOBERT CYCLING TEAM+ 00H 05′ 29”
15 SÉBASTIEN REICHENBACHGROUPAMA – FDJ+ 00H 06′ 26”
17 GUILLAUME MARTINWANTY – GOBERT CYCLING TEAM+ 00H 08′ 23”
27 JACK HAIGMITCHELTON – SCOTT+ 00H 21′ 11”
35 JULIAN ALAPHILIPPEDECEUNINCK – QUICK – STEP+ 00H 28′ 48”
37 SERGE PAUWELSCCC TEAM+ 00H 29′ 54”
53 FELIX GROSSSCHARTNERBORA – HANSGROHE+ 00H 50′ 03”
54 PAWEL BERNASCCC TEAM+ 00H 50′ 18”
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.