© Sirotti

Giro del Delfinato 2019, Adam Yates promette battaglia: “Non cederemo senza lottare”

Adam Yates perde la leadership del Giro del Delfinato 2019. Il britannico non è sicuramente soddisfatto quando si presenta ai microfoni dei giornalisti nel post gara, questa volta privo della Maglia Gialla conquistata nella cronometro. Il capitano della Mitchelton-Scott, infatti, è arrivato solo sesto nella attesa tappa regina, concludendo a dieci secondi dal vincitore Wout Poels (Ineos), ma soprattutto si è visto sfilare la leadership in classifica generale da Jakob Fuglsang (Astana), giunto secondo sul traguardo.

“Sapevamo che oggi non sarebbe stato facile, ma avevamo un lavoro da fare – ha esordito Yates, che nonostante quella che sostanzialmente è una sconfitta, almeno per il momento, ha solo belle parole da spendere per i suoi compagni – Alla fine non avremmo potuto correre meglio, Haigy (Jack Haig) e Damo (Damien Howson) erano nella fuga per marcare alcuni corridori pericolosi e il resto del team ha impostato un buon ritmo per tenere sotto controllo il gap”.

Un strategia che non è bastata per difendere la leadership, persa nella salita conclusiva, quando sotto una pioggia torrenziale si è scatenata la bagarre fra i big. “Nel finale avevo poca benzina – ammette l’ex leader – ma credo che anche altri corridori fossero sulla stessa barca, anche a causa del drastico cambio di temperatura”. Il capitano della formazione australiana promette comunque battaglia nell’ultima tappa, la Cluses-Champery di 113 chilometri: “Tutto è ancora in gioco con una sola tappa rimasta e non cederemo senza lottare” ha concluso Yates, che farà di tutto per colmare il gap di otto secondi che lo separano da Fuglsang e portarsi a casa questo Giro del Delfinato.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.