© UEC

Giglio d’Oro 2019, bis di Elia Viviani

Elia Viviani vince per il secondo anno consecutivo il Giglio d’Oro. Il premio, ideato da Saverio Carmignani nel 1974, viene assegnato al miglior ciclista italiano della stagione. Il velocista veronese, che l’anno prossimo correrà con la Cofidis, con 720 punti ha preceduto nettamente Diego Ulissi, a 460, e Matteo Trentin, con 360. Gli altri premiati, nella cerimonia che si svolgerà venerdì, saranno Richard Carapaz, vincitore del Giro d’Italia 2019, Davide Formolo, vincitore dei Campionati Nazionali, mentre il premio Gastone Nencini, riservato alla rivelazione dell’anno, andrà a Edoardo Affini. Alberto Bettiol, invece, in quanto vincitore del Giro delle Fiandre 2019, riceverà il premio intitolato a Gino Bartali.

Ci saranno anche due premi “Giglio D’Oro Special” per la Campionessa Italiana Elena Cecchini e per il coordinatore tecnico delle Nazionali Azzurre, Davide Cassani. Nella ormai lunga storia di questo premio, Francesco Moser è stato il corridore più premiato, trionfando 9 volte, seguito da Vincenzo Nibali con 6 affermazioni e da Paolo Bettini a quota 4.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.