© Tour of California

Deceuninck-QuickStep, Mark Cavendish ha raccolto i fondi per pagare il suo ingaggio

Mark Cavendish ha contribuito a portare le risorse finanziarie per pagare il suo ingaggio da parte della Deceuninck – QuickStep. Il corridore britannico, tornato nella squadra che lasciò a fine 2015, ha raggiunto l’accordo con la formazione belga solo nel momento in cui è riuscito a trovare una sponsorizzazione che coprisse le spese del suo contratto. Questo è quanto ha riferito Patrick Lefevere, al quale lo stesso Cavendish si era rivolto al termine della Bruges – De Panne per trovare un nuovo ingaggio per il 2021.

“Il mio cuore ha detto di sì e il mio cervello ha detto di no. È un rischio ma lui porta molto alla squadra. È ancora molto famoso e abbiamo avuto solo reazioni positive su Twitter. Sono felice che tutti siano felici e sono contento che abbia questa possibilità. Non credo che meritasse di smettere di correre per come ha fatto le sue ultime gare – le parole di Lefevere riportate da cyclingnews – Dopo l’ultima gara a De Panne era in hotel a Kortrijk e l’ho invitato nel mio ufficio e mi ha detto: “Non voglio fermarmi così. Voglio tornare”. Gli ho detto: “Mark, non ho davvero un euro. Il mio budget è già esaurito”. Lui ha risposto che se fosse riuscito a trovare qualcuno che avesse pagato il suo contratto, allora avrebbe potuto correre. Credevo che sarebbe stato difficile trovare qualcuno, ma una settimana dopo qualcuno ha chiamato e ha detto che avevano parlato con Mark e che erano interessati. Abbiamo iniziato a parlare e alla fine è successo”.

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.