© Sirotti

Deceuninck-QuickStep, molta Italia nella prima parte di stagione di Alaphilippe

In occasione delle celebrazioni nel suo paese Natale, Saint-Amand-Montrond, Julian Alaphilippe ha svelato le sue intenzioni per il 2019. Il 26enne talento della Deceuninck – QuickStep ha confermato che il programma della prossima stagione sarà molto simile a quello che lo ha portato molto in alto nel 2018, nonostante la delusione iridata di Innsbruck. Per quanto riguarda le primissime fasi, ha deciso di fare comunque alcuni cambiamenti, in particolare inserendo alcune corse sulle strade dello Stivale, sulle quali sinora non ha corso moltissimo.

“Tornerò in Colombia per la Oro y Paz – ha affermato ai microfoni di Le Berry républicain – Ma ci sarà una piccola variazione al mio programma precedentemente, inizierò con una gara in Argentina (la Vuelta a San Juan a fine gennaio, n.d.r.). So di aver vinto l’anno scorso una tappa in Colombia, ma l’obiettivo sarà davvero di correre senza pressioni e senza un obiettivo di risultato”.

Il suo esordio in Europa avverrà in Italia, con la Tirreno-Adriatico che sarà poi preferita alla Parigi-Nizza: “La mia prima classica sarà la Strade Bianche e la mia prima gara a tappe sarà la Tirreno-Adriatico. Farò anche Milano-Sanremo“, ha quindi aggiunto. Il proseguimento della primavera dovrebbe poi ricalcare quello del 2018, con “Giro dei Paesi Baschi e classiche delle Ardenne“.

Riguardo alla successiva partecipazione al Tour de France resta possibilista: “Francamente è ancora molto presto, non ci penso per niente. Sì, certo, il percorso sembra piuttosto difficile, dovrebbero esserci buone opportunità per potersi esprimere. Ma non andiamo troppo di fretta, abbiamo ancora tempo per studiare cosa fare”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.