Ag2r Citroën, Greg Van Avermaet chiede di spostare le date di Tokyo: “Sarebbe un peccato dover scegliere tra Tour e Giochi”

Greg Van Avermaet non vorrebbe scegliere tra Tokyo 2020 e Tour de France 2021. Il corridore belga, preoccupato dalla possibilità di dover fare una quarantena di quattordici giorni all’arrivo in Giappone (ma è stata fatta anche una proposta di ridurla a 5 giorni), ha auspicato un cambio di data per la prova olimpica per evitare che i corridori siano costretti a scegliere tra il disputare i Giochi o portare a termine la Grande Boucle. Il campione olimpico in carica dunque vorrebbe un cambio di date per Tokyo, o quantomeno la possibilità di allenarsi anche durante l’isolamento.

 

“Trovo molto difficile fare una scelta – ha dichiarato a Rtbf dal ritiro spagnolo del suo nuovo team, l’Ag2r CitroënD’altronde sarebbe davvero un peccato dover scegliere tra Tour e Giochi. Il comitato olimpico belga ne è al corrente e la questione è stata sottoposta anche alla federazione belga, che l’ha girata al CIO. Spero si possa risolvere, riducendo la quarantena oppure spostando le date della prova su strada e della crono. Non vedo perché non sarebbe possibile cambiare le date. E, se dovesse esserci una quarantena, almeno che ci sia un protocollo che ci permetta di allenarci. È difficile bloccare degli atleti in questo modo”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.