© Bauke Mollema

Tour de France 2020, caduta e ritiro per Bauke Mollema: frattura scomposta del polso, serve ulteriore operazione

Bauke Mollema costretto ad abbandonare il Tour de France 2020. Partito stamattina con un ritardo di 2’30” dalla maglia gialla Primoz Roglic, il neerlandese della Trek-Segafredo ha dovuto abbandonare i sogni di gloria, dopo essere rimasto coinvolto in una caduta in discesa in gruppo insieme a Nairo Quintana e Romain Bardet. Se il colombiano è ripartito subito e il francese è stato aiutato dall’intera Ag2r a rientrare dopo pochi chilometri, il vincitore del Lombardia 2019 non è riuscito a ripartire ed è stato costretto ad alzare bandiera bianca immediatamente per le conseguenze della caduta.

Secondo le prime ricostruzioni, arrivate dalla tv neerlandese e da chi era a bordostrada, il nativo di Groningen avrebbe riportato una frattura del polso. Un bilancio purtroppo confermato dagli esami radiografici a cui si è sottoposto in ospedale. “Bauke ha subito una frattura complessa del polso sinistro, una frattura dell’osso dell’ulna e del radio, così come dello scafoide – spiega il medico sociale Gaetano Daniele – Aspettiamo eventuali aggiornamenti per comprendere meglio la situazione, ma all’ospedale di Clermond Ferrand gli hanno già ridotto la frattura del radio che gli provocava pressione sul nervo mediano e molto dolore. Aspettiamo gli ultimi esami per decidere che tipo di intervento sarà necessario e quando, ma dovrà essere fatto presto”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.