Tour de France 2020, Adam Yates soddisfatto: “Non avrei mai vinto quello sprint, posso essere felice per il terzo posto”

Buon prestazione per Adam Yates nella seconda tappa del Tour de France 2020. Nella frazione di ieri, infatti, il corridore della Mitchelton-Scott è riuscito ad accodarsi all’attacco di Julian Alahpilippe (Decenuninck-Quickstep) e Marc Hirschi (Sunweb) sulla salita finale, riuscendo a guadagnare secondi di abbuono al traguardo Bonus del Col des Quatre Chemins e andando poi a giocarsi la vittoria di tappa. Meno veloce rispetto agli altri due corridori, lo scalatore britannico si è dovuto infine accontentare del terzo posto, tuttavia è riuscito a guadagnare del tempo prezioso su tutti gli altri uomini di classifica, e ora è secondo nella graduatoria della Maglia Gialla con tredici secondi di vantaggio su corridori come Roglic, Bernal e Pinot.

“Quando sono scattati [Alaphilippe e Hirschi, ndr] era ancora abbastanza presto – commenta Yates – e la Jumbo-Visma stava comunque facendo un buon ritmo. Così ho aspettato fino al punto più ripido della salita e ho attaccato. Nel finale sono andato via con gli altri due corridori, abbiamo iniziato a lavorare bene, ma non avrei mai vinto quello sprint. Quindi penso che il terzo posto sia stato il meglio che potevo ottenere da quella situazione. C’era vento contrario ed ero davanti, non una buona posizione per me, ma come ho detto, probabilmente non avrei comunque mai vinto quello sprint, sono entrambi più veloci di me. Posso essere felice per il terzo posto”, ribadisce il britannico.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.