© ASO/Gautier DEMOUVEAUX

Tour de France 2019, Christian Prudhomme si gode il successo: “Spero di poter vedere sempre più spesso Tour come questo”

Christian Prudhomme è orgoglioso dello spettacolo offerto dal Tour de France 2019. Questa edizione della Grande Boucle, infatti, è stata tra le più avvincenti degli ultimi anni, con i primi quattro della classifica generale racchiusi in meno di due minuti. Il quinto classificato Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), poi, è stato l’uomo che ha fatto tornare a sognare il pubblico di casa dopo tanti anni, indossando a lungo la maglia gialla, con una strenua difesa che gli è valsa il premio di supercombattivo. Tra i ricordi di questo Tour, però, quello che il direttore di corsa conserverà con maggiore affetto sarà sicuramente quello della partenza da Bruxelles in presenza di Eddy Mercx.

La partenza da Bruxelles con Eddy Mercx sarà sempre nei miei ricordi– ha rivelato il transalpino al sito belga Sporza– Tantissimi fan lungo la corsa erano mossi a commozione quando passava lui. Ma ricorderò anche la felicità di Egan Bernal quando ha conquistato la maglia gialla. Thibaut Pinot quando ha dovuto lasciare la corsa in lacrime a causa di un infortunio. Anche Alaphilippe che continuava a sopravvivere come leader della corsa ogni giorno è stato emozionante”.

Il manager francese ha poi continuato a elogiare i corridori che più hanno dato spettacolo, citando anche lo sfortunato Wout Van Aert, vittima di una spaventosa caduta durante la cronometro di Pau, che l’ha costretto a due interventi chirurgici: “ Abbiamo visto delle grandi tappe, con dei grandi corridori che hanno avuto il fegato per attaccare. Penso in particolare ad Alaphilippe, Pinot, Bernal e Wout Van Aert. Spero che in futuro potremo vedere più spesso questo modo di correre qui al Tour”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.