Tokyo 2020, Azzurre fuori dall’inseguimento a squadre: non basta il record italiano – la finale sarà Germania-Gran Bretagna

Alle azzurre non basta il record italiano per andare avanti nell’inseguimento a squadre a Tokyo 2020. Rachele Barbieri, Vittoria Guazzini, Elisa Balsamo e Letizia Paternoster si sono dovute arrendere in finale alla Germania, che ha fatto segnare addirittura il record del mondo con il tempo di 4:06:159. È stato invece 4:10:063 il tempo dell’Italia, che nonostante il record nazionale, finisce sesta, alle spalle anche di Canada e Australia e dunque esclusa anche dalla finale con il bronzo. L’altra finalista è la Gran Bretagna che nella semifinale con gli Stati Uniti, che invece si giocheranno il bronzo con le vicine del Canada.

Il quartetto britannico era riuscito ad andare anche sotto il record del mondo fatto segnare ieri della Germania (che se l’è ripreso poco dopo) registrando un tempo di 4:06:748, con due componenti del quartetto che si sono anche toccate al termine della prova, finendo entrambe in terra, fortunatamente senza conseguenze.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.