© Sirotti

Amstel Gold Race 2019, Van der Poel vince in un finale folle! Sul podio Clarke e Fuglsang

Mathieu van der Poel si aggiudica l’Amstel Gold Race 2019 con un finale al cardiopalma.Il portacolori della Corendon-Circus ha approfittato dell’eccessivo controllo tra Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), il grande sconfitto all’arrivo, e Jakob Fuglsang (Astana) negli ultimi 1500 metri, rientrando da dietro insieme ad altri dieci corridori e spuntandola grazie a uno sprint lunghissimo che gli ha permesso di precedere Simon Clarke (EF Education First) e proprio il danese dell’Astana. Clamoroso e altamente spettacolare l’epilogo della prima prova del trittico delle Ardenne, con il campione nazionale neerlandese che aveva attaccato già a 43 chilometri dall’arrivo subendo poi la controffensiva del tandem che si era giocato a marzo la Strade Bianche, presentatosi negli ultimi 5000 metri con un margine superiore al minuto sul gruppo. Quando ogni discorso sembrava ormai chiuso, a rimescolare le carte è stato il disperato tentativo di rientro di Michal Kwiatkowski (Sky), che dopo essersi tolto di ruota un generosissimo Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) si è riportato sui battistrada all’interno dell’ultimo chilometro favorendo così la rimonta del secondo gruppo, dal quale è poi emerso il fenomeno del ciclocross che, da par suo, aveva ri-selezionato un gruppetto a otto chilometri dal traguardo e negli ultimi tre si è interamente sobbarcato l’onere di condurre l’inseguimento. Nonostante lo sforzo profuso in questo tratto, però, è riuscito a dominare letteralmente la scena lanciando lo sprint a ben 400 metri dalla linea d’arrivo.

I primi venti chilometri passano rapidi tra accelerazioni costanti che tuttavia non portano alcun risultato concreto. Con l’avvicinarsi del terzo muro si muovono Michael Schär (CCC), Nick van der Lijke (Roompot-Charles) e Paolo Simion (Bardiani-CSF), che riescono per la prima volta a guadagnare una decina di secondi. Il gruppo sembra non voler reagire e sulle rampe del Lange Raarberg partono anche Grega Bole (Bahrain-Merida), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Marcel Meisen (Corendon-Circus), Thomas Sprengers e Aaron Verwilst (Sport Vlaanderen Baloise), che raggiungono i primi attaccanti per comporre un gruppetto di otto uomini al comando. Questa volta non c’è reazione e il distacco sale subito a 50 secondi, quanto ad uscire è Tom Van Asbroeck (Israel Cycling Academy), che si lancia solitario all’inseguimento.

Il belga non ci mette molto a rientrare, mentre alle sue spalle dal gruppo escono anche Marco Minnaard e Jerome Baugnies (Wanty-Gobert), che devono recuperare 1’45”. Nel completo disinteresse dei favoriti, che lasciano andare questo tentativo a 7’45”, prima che il Team Sunweb cerchi di contenere con il primo passaggio sul Cauberg, è proprio quando si affronta la salita simbolo della corsa per la prima volta che anche i due belgi si riportano sulla testa della corsa, formando un gruppo di undici uomini al comando quando al traguardo. Con Team Sunweb e Movistar a tenere sotto controllo la situazione, il distacco oscilla così tre i sette e gli otto minuti nelle fasi centrali della corsa, in cui i muri scorrono senza creare problemi sotto le ruote dei corridori. Una prima accelerazione arriva dopo aver affrontato il Vijlenerbos, con il gruppo che scollina con un ritardo di 6’30”. La situazione resta stabile quando si entra negli ultimi 100 chilometri, con Astana e Lotto Soudal a dare manforte in testa al gruppo. Il secondo passaggio sul Sibbergrubbe costa però caro a Simion, colto da crampi e costretto a fermarsi e perdere contatto dai compagni di fuga.

Subito dopo il gruppo decide di accelerare ancora e, condotto dal blocco Astana con Davide Villella in prima fila, esce dal Bemelerberg con un distacco di poco superiore ai due minuti. In questo tratto anche Minnaard perde contatto dalla fuga, mentre Verwilst viene riacciuffato sulle rampe del Loorberg, il ventisettesimo dei trentacinque muri da affrontare. Sul Gulperberg prova ad avvantaggiarsi invece Bernard, che viene però raggiunto e scavalcato da Van Asbroeck mentre il gruppo approccia con un ritardo di poco superiore al minuto. Qui si registra l’inatteso attacco di Mathieu van der Poel (Corendon-Circus), che allunga già a 43 chilometri dall’arrivo. Nessuno degli avversari risponde al neerlandese, che si porta a ruota soltanto Gorka Izagirre (Astana), con la formazione kazaka che a questo punto si sposta lasciando l’onere dell’inseguimento sulle spalle della Deceuninck-Quick Step.

L’azione del fuoriclasse del ciclocross si rivela però decisamente controproducente, con gli avversari che lo tengono un po’ a bagnomaria andando a raggiungerlo a 38 dall’arrivo, quando una caduta coinvolge Alexey Lutsenko (Astana) e fraziona il plotone dei migliori. Ad approfittare di questo stallo è la Deceuninck-Quick Step, che promuove un’azione della quale beneficia Julian Alaphilippe, sulla cui ruota restano solo Jakob Fuglsang (Astana) e Matteo Trentin (Mitchelton-Scott). Il terzetto annulla la fuga della prima ora, con Alaphilippe che accelera ancora e resta solo al comando prima che Fuglsang lo riacciuffi sull’Eyserbosweg, mentre Trentin si sfila e viene raggiunto da Michael Woods (EF Education First) e Michal Kwiatkowski (Sky).

Un gruppo più numeroso, comprendente circa 30 unità, non trova invece un grande accordo e si presenta ai piedi del Keutenberg con un ritardo di quasi 40”. Tra gli inseguitori si stacca Woods, con Fuglsang e Alaphilippe che scollinano con 18” di vantaggio su Kwiatkowski e Trentin, mentre le accelerazioni di Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe) e Michael Matthews (Sunweb) non hanno buon esito. Il buon accordo tra i due fuggitivi impedisce agli inseguitori di rientrare. Trentin e Kwiatkowski approcciano infatti il Cauberg per l’ultima volta con appena 7” di ritardo, ma le migliori doti di scalatori dei battistrada mortifica il loro estremo tentativo di operare il ricongiungimento. Si arriva così al suono della campana dell’ultimo giro con il campione europeo e quello polacco attardati di 24”, mentre dal gruppo evade di nuovo Schachmann che precede di qualche metro Simon Clarke (EF Education First) e Bauke Mollema (Trek-Segafredo).

L’ultima tornata si apre col tentativo furioso di rimonta di Kwiatkowski, che stacca Trentin sul Geulhemmerberg ma deve rialzarsi e attendere di nuovo il campione continentale, che si riaccoda in prossimità del cartello dei -10 all’arrivo. Davanti Fuglsang prova a più riprese a staccare Alaphilippe, ma il francese non dà segni di cedimento e si porta in prima persona a dettare il ritmo negli ultimi tre chilometri. Intanto alle spalle si forma un piccolo gruppo promosso dalla nuova sortita di Mathieu van der Poel (Corendon-Circus) e formato inoltre da Alessandro De Marchi (CCC Team), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) e Bjorg Lambrecht (Lotto Soudal), che riesce a rientrare su Clarke e Mollema, con Schachmann che piomba su Trentin e Kwiatkowski in prossimità del cartello dei -2.

La velocità della coppia al comanda calo vertiginosamente negli ultimi 1500 metri, quando il rassicurante gap di 40” inizia a crollare. A questo punto, infatti, Fuglsang smette di collaborare per provare a sorprendere Alaphilippe in contropiede, ma quando il francese si mette a tirare lo fa fin troppo blandamente, giocando troppo col cronometro. Fiutato l’odore del colpaccio, Kwiatkowski spara l’ultima cartuccia riuscendo a rientrare su Alaphilippe e Fuglsang a 800 metri dall’arrivo, mentre da dietro anche il gruppetto con van der Poel rientra su Trentin e Schachmann. A questo punto Alaphilippe decide di rompere gli indugi lanciando una volata lunghissima che evidenzia tutto il suo cedimento, con van der Poel che sbuca come un proiettile sul lato destro della carreggiata e infila a doppia velocità tutti i rivali prendendosi la prima grande classica della sua carriera su strada in una corsa che resterà scolpita a lungo nella memoria degli appassionati e succedendo nell’albo d’oro a Michael Valgren.

Ordine d’arrivo Amstel Gold Race 2019

1 VAN DER POEL Mathieu CORENDON – CIRCUS 6:28:18
2 CLARKE Simon EF EDUCATION FIRST 0:00:00
3 FUGLSANG Jakob ASTANA PRO TEAM 0:00:00
4 ALAPHILIPPE Julian DECEUNINCK  –  QUICK – STEP 0:00:00
5 SCHACHMANN Maximilian BORA – HANSGROHE 0:00:00
6 LAMBRECHT Bjorg LOTTO SOUDAL 0:00:00
7 DE MARCHI Alessandro CCC TEAM 0:00:00
8 MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 0:00:00
9 BARDET Romain AG2R LA MONDIALE 0:00:00
10 TRENTIN Matteo MITCHELTON – SCOTT 0:00:00
11 KWIATKOWSKI Michal TEAM SKY 0:00:02
12 MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 0:00:02
13 COSTA Rui UAE TEAM EMIRATES 0:00:46
14 VAN AVERMAET Greg CCC TEAM 0:00:46
15 IMPEY Daryl MITCHELTON – SCOTT 0:00:54
16 MATTHEWS Michael TEAM SUNWEB 0:00:54
17 MC CARTHY Jay BORA – HANSGROHE 0:00:54
18 KREUZIGER Roman TEAM DIMENSION DATA 0:00:54
19 SMITH Dion MITCHELTON – SCOTT 0:00:54
20 SBARAGLI Kristian ISRAEL CYCLING ACADEMY 0:00:54
21 GESINK Robert TEAM JUMBO – VISMA 0:00:54
22 ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 0:00:54
23 SKUJINS Toms TREK – SEGAFREDO 0:00:54
24 HERMANS Ben ISRAEL CYCLING ACADEMY 0:00:54
25 BATTAGLIN Enrico TEAM KATUSHA ALPECIN 0:00:54
26 KONRAD Patrick BORA – HANSGROHE 0:00:54
27 MEURISSE Xandro WANTY – GOBERT CYCLING TEAM 0:00:54
28 NAESEN Oliver AG2R LA MONDIALE 0:00:54
29 HENAO MONTOYA Sergio Luis UAE TEAM EMIRATES 0:00:54
30 GILBERT Philippe DECEUNINCK  –  QUICK – STEP 0:00:54
31 VAN BAARLE Dylan TEAM SKY 0:00:54
32 MOLARD Rudy GROUPAMA – FDJ 0:00:54
33 DEVENYNS Dries DECEUNINCK  –  QUICK – STEP 0:04:02
34 VAN ASBROECK Tom ISRAEL CYCLING ACADEMY 0:04:19
35 VERMEERSCH Gianni CORENDON – CIRCUS 0:04:19
36 HAAS Nathan TEAM KATUSHA ALPECIN 0:04:19
37 BOLE Grega BAHRAIN – MERIDA 0:04:19
38 COQUARD Bryan VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 0:04:19
39 VENTURINI Clement AG2R LA MONDIALE 0:04:19
40 VAN GESTEL Dries SPORT VLAANDEREN – BALOISE 0:04:19
41 GASPAROTTO Enrico TEAM DIMENSION DATA 0:04:19
42 DUIJN Huub ROOMPOT – CHARLES 0:04:19
43 COSNEFROY Benoit AG2R LA MONDIALE 0:04:19
44 LAMMERTINK Maurits ROOMPOT – CHARLES 0:04:19
45 MOHORIC Matej BAHRAIN – MERIDA 0:04:19
46 WARBASSE Lawrence AG2R LA MONDIALE 0:04:19
47 MARTENS Paul TEAM JUMBO – VISMA 0:04:19
48 VAN DER LIJKE Nick ROOMPOT – CHARLES 0:04:19
49 MÜLLER Patrick VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 0:04:19
50 CHEREL Mikael AG2R LA MONDIALE 0:04:19
51 MEISEN Marcel CORENDON – CIRCUS 0:04:19
52 ANDERSEN Michael Valgren TEAM DIMENSION DATA 0:04:19
53 HIRSCHI Marc TEAM SUNWEB 0:04:19
54 PAUWELS Serge CCC TEAM 0:04:19
55 SPRENGERS Thomas SPORT VLAANDEREN – BALOISE 0:04:19
56 BURGHARDT Marcus BORA – HANSGROHE 0:04:19
57 VAN AERT Wout TEAM JUMBO – VISMA 0:04:19
58 MARCZYNSKI Tomasz LOTTO SOUDAL 0:04:19
59 ALBASINI Michael MITCHELTON – SCOTT 0:04:19
60 MONFORT Maxime LOTTO SOUDAL 0:04:19
61 CRADDOCK G Lawson EF EDUCATION FIRST 0:04:19
62 IZAGIRRE INSAUSTI Gorka ASTANA PRO TEAM 0:04:19
63 TEUNS Dylan BAHRAIN – MERIDA 0:04:19
64 SANCHEZ Luis León ASTANA PRO TEAM 0:04:19
65 VALVERDE Alejandro MOVISTAR TEAM 0:04:19
66 ROSA Diego TEAM SKY 0:04:19
67 LUTSENKO Alexey ASTANA PRO TEAM 0:04:19
68 CARUSO Damiano BAHRAIN – MERIDA 0:04:19
69 BETTIOL Alberto EF EDUCATION FIRST 0:07:53
70 COLBRELLI Sonny BAHRAIN – MERIDA 0:07:53
71 OWEN Logan EF EDUCATION FIRST 0:07:53
72 HOWES Alex EF EDUCATION FIRST 0:07:53
73 VAN WINDEN Dennis ISRAEL CYCLING ACADEMY 0:07:53
74 PACHER Quentin VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 0:07:53
75 DE TIER Floris TEAM JUMBO – VISMA 0:07:53
76 DE WITTE Mathias ROOMPOT – CHARLES 0:07:53
77 PETILLI Simone UAE TEAM EMIRATES 0:07:53
78 BARBERO Carlos MOVISTAR TEAM 0:07:53
79 GOGL Michael TREK – SEGAFREDO 0:07:53
80 GOLAS Michal TEAM SKY 0:07:53
81 AMADOR Andrey MOVISTAR TEAM 0:07:53
82 BENEDETTI Cesare BORA – HANSGROHE 0:07:53
83 SLAGTER Tom-Jelte TEAM DIMENSION DATA 0:07:53
84 JANSSENS Jimmy CORENDON – CIRCUS 0:07:53
85 LINDEMAN Bert-Jan TEAM JUMBO – VISMA 0:07:53
86 WEENING Pieter ROOMPOT – CHARLES 0:07:53
87 JUUL JENSEN Christopher MITCHELTON – SCOTT 0:07:56
88 SCHÄR Michael CCC TEAM 0:09:12
89 BERNARD Julien TREK – SEGAFREDO 0:09:12
90 HONORÉ Mikkel Frølich DECEUNINCK  –  QUICK – STEP 0:10:59
91 SEIGLE Romain GROUPAMA – FDJ 0:11:17
92 PASQUALON Andrea WANTY – GOBERT CYCLING TEAM 0:11:17
93 CHEVRIER Clément AG2R LA MONDIALE 0:11:17
94 EIKING Odd Christian WANTY – GOBERT CYCLING TEAM 0:11:17
95 VERMOTE Julien TEAM DIMENSION DATA 0:11:17
96 JENSEN August ISRAEL CYCLING ACADEMY 0:11:17
97 RIESEBEEK Oscar ROOMPOT – CHARLES 0:11:17
98 DEVOLDER Stijn CORENDON – CIRCUS 0:11:17
99 DELTOMBE Kevin SPORT VLAANDEREN – BALOISE 0:11:17
100 DUNBAR Edward TEAM SKY 0:11:17
101 BAUGNIES Jerome WANTY – GOBERT CYCLING TEAM 0:11:17
102 BOUWMAN Koen TEAM JUMBO – VISMA 0:11:17
103 ZABEL Rick TEAM KATUSHA ALPECIN 0:13:09
104 THEUNS Edward TREK – SEGAFREDO 0:13:39
105 SCHULTZ Nicholas MITCHELTON – SCOTT 0:15:41
106 POELS Wout TEAM SKY 0:15:41
107 VERONA QUINTANILLA Carlos MOVISTAR TEAM 0:15:41
108 KÄMNA Lennard TEAM SUNWEB 0:15:41
109 BARBIN Enrico BARDIANI CSF 0:15:41
DNF EISEL Bernhard TEAM DIMENSION DATA
DNF BAK YTTING Lars TEAM DIMENSION DATA
DNF HEPBURN Michael MITCHELTON – SCOTT
DNF GARCIA CORTINA Ivan BAHRAIN – MERIDA
DNF TRATNIK Jan BAHRAIN – MERIDA
DNF FRAILE MATARRANZ Omar ASTANA PRO TEAM
DNF VILLELLA Davide ASTANA PRO TEAM
DNF DE VREESE Laurens ASTANA PRO TEAM
DNF SAGAN Peter BORA – HANSGROHE
DNF OSS Daniel BORA – HANSGROHE
DNF BEVIN Patrick CCC TEAM
DNF KOCH Jonas CCC TEAM
DNF WISNIOWSKI Lukasz CCC TEAM
DNF CAVAGNA Rémi DECEUNINCK  –  QUICK – STEP
DNF SERRY Pieter DECEUNINCK  –  QUICK – STEP
DNF VAKOČ Petr DECEUNINCK  –  QUICK – STEP
DNF WOODS Michael EF EDUCATION FIRST
DNF BENNETT Sean EF EDUCATION FIRST
DNF LUDVIGSSON Tobias GROUPAMA – FDJ
DNF VAUGRENARD Benoit GROUPAMA – FDJ
DNF VINCENT Léo GROUPAMA – FDJ
DNF BONNET William GROUPAMA – FDJ
DNF WELLENS Tim LOTTO SOUDAL
DNF VAN DER SANDE Tosh LOTTO SOUDAL
DNF VANENDERT Jelle LOTTO SOUDAL
DNF ARMEE Sander LOTTO SOUDAL
DNF BETANCUR Carlos MOVISTAR TEAM
DNF ERVITI Imanol MOVISTAR TEAM
DNF CASTRILLO ZAPATER Jaime MOVISTAR TEAM
DNF VAN EMDEN Jos TEAM JUMBO – VISMA
DNF BIERMANS Jenthe TEAM KATUSHA ALPECIN
DNF GUERREIRO Ruben TEAM KATUSHA ALPECIN
DNF SMIT Willem Jakobus TEAM KATUSHA ALPECIN
DNF STRAKHOV Dmitrii TEAM KATUSHA ALPECIN
DNF DE LA CRUZ MELGAREJO David TEAM SKY
DNF FRÖHLINGER Johannes TEAM SUNWEB
DNF KRAGH ANDERSEN Søren TEAM SUNWEB
DNF VERVAEKE Louis TEAM SUNWEB
DNF ROCHE Nicolas TEAM SUNWEB
DNF DE KORT Koen TREK – SEGAFREDO
DNF FELLINE Fabio TREK – SEGAFREDO
DNF MORI Manuele UAE TEAM EMIRATES
DNF POGAČAR Tadej UAE TEAM EMIRATES
DNF RAVASI Edward UAE TEAM EMIRATES
DNF VERGAERDE Otto CORENDON – CIRCUS
DNF WALSLEBEN Philipp CORENDON – CIRCUS
DNF BOOM Lars ROOMPOT – CHARLES
DNF ALBANESE Vincenzo BARDIANI CSF
DNF ROTA Lorenzo BARDIANI CSF
DNF SIMION Paolo BARDIANI CSF
DNF PESSOT Alessandro BARDIANI CSF
DNF TONELLI Alessandro BARDIANI CSF
DNF MAESTRI Mirco BARDIANI CSF
DNF CARISEY Clément ISRAEL CYCLING ACADEMY
DNF GOLDSTEIN Roy ISRAEL CYCLING ACADEMY
DNF DECLERCQ Benjamin SPORT VLAANDEREN – BALOISE
DNF PLANCKAERT Emiel SPORT VLAANDEREN – BALOISE
DNF VAN HECKE Preben SPORT VLAANDEREN – BALOISE
DNF VERWILST Aaron SPORT VLAANDEREN – BALOISE
DNF GAUTIER Cyril VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
DNF REZA Kevin VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
DNF ERMENAULT Corentin VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
DNF COURTEILLE Arnaud VITAL CONCEPT – B&B HOTELS
DNF KREDER Wesley WANTY – GOBERT CYCLING TEAM
DNF MINNAARD Marco WANTY – GOBERT CYCLING TEAM
DNF VLIEGEN Loïc WANTY – GOBERT CYCLING TEAM
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.