Vuelta a España 2017, Presentazione Tappa 2: Nîmes – Gruissan

La prima tappa in linea della Vuelta a España 2017 è un lungo trasferimento, tutto in terra francese, da NîmesGruissan (203,4 km). Questa tappa non presenta difficoltà altimetriche quindi, a rigor di logica, sarà la prima occasione di visibilità per i velocisti. Bisognerà soltanto prestare attenzione al vento, che nella parte centrale della tappa, potrebbe fare capolino dal mare.

ORARIO DI PARTENZA: 12:43

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:26-17:55

DIRETTA TV: 15:00 Eurosport

HASHTAG UFFICIALE: #LV2017

I FAVORITI

Non sono molti i velocisti che hanno deciso di mettersi alla prova lungo una dura e impegnativa Vuelta. Mancano infatti i nomi di primo piano, il che renderà molto incerte le volate che si disputeranno Edward Theuns e John Degenkolb (Trek-Segafredo) sono tra i nomi più interessanti al via e, se si aiuteranno al meglio, potranno sicuramente fare la parte del leone in volata. La concorrenza è agguerrita e di buon livello, con i padroni di casa Juan José Lobato (LottoNL-Jumbo) e José Rojas (Movistar) sugli scudi. Partono alla ricerca del successo anche Magnus Cort Nielsen (Orica-Scott), Tom Van Asbroeck (Cannondale-Drapac), Marco HallerSven Erik Bystrøm (Katusha-Alpecin), Jens Debusschere (Lotto Soudal), Lorrenzo Manzin (FDJ), Youcef Reguigui (Dimension Data), Jonas Vangenechten (Cofidis), Adam Blythe (Aqua Blue Sport) e Juan Sebastian Molano (Manzana-Postobon).

Per quanto riguarda gli italiani, Matteo Trentin (QuickStep Floors) e Sacha Modolo (UAE Emirates) hanno sicuramente le qualità per giocarsi il successo di tappa.

BORSINO DEI FAVORITI

***** John Degenkolb
**** Magnus Cort Nielsen, Sacha Modolo
*** Adam Blythe, Jens Debusschere, Matteo Trentin
** Juan José Lobato, José Joaquin Rojas, Michael Schwarzmann, Edward Theuns
* Lorrenzo Manzin, Juan Sebastian Molano, Youcef Reguigui, Tom Van Asbroeck, Jonas Van Genechten

METEO PREVISTO

Cielo poco nuvoloso. Umidità relativa 31%, possibilità di precipitazioni 0%, vento direzione SSE ai 31 km/h. Temperatura prevista: minima 17°, massima 29°.

MAGGIORI INSIDIE

La vera insidia di questa tappa è il vento. È probabile che soffi forte fin dall’inizio, ma è soprattutto nelle fasi centrali che il rischio di ventagli si farà particolarmente marcato. Gli uomini di classifica non dovranno farsi sorprendere. Attenzione anche alle rotonde, ben 85 lungo l’intera frazione.

MATERIALE TECNICO

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.