Giro d’Italia 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Decima Tappa: L’Aquila – Foligno (139 km)

Un’ultima breve tappa precede il primo giorno di riposo del Giro d’Italia 2021. Saranno, infatti, solamente 140 chilometri che i corridori dovranno percorrere da L’Aquila a Foligno per una frazione che dovrebbe vedere nuovamente in azione i velocisti. Dopo una prima parte piuttosto ondulata, ma con una sola ascesa classificata come GPM di quarta categoria, il finale sarà completamente pianeggiante e dovrebbe vedere nuovamente le ruote veloci protagoniste per giocarsi il successo di tappa ma anche punti preziosi per la classifica della Maglia Ciclamino, ancora più incerta dopo il ritiro di Caleb Ewan.

ORARIO DI PARTENZA: 13:40
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:04-17:24
DIRETTA TV E STREAMING: 12:15-14:00 RaiSport/14:00-17:15 Rai2 / 12:15-17:30 Eurosport 1/12:15-17:35 Eurosport Player, Discovery+ / 12:15-17:3 GCN
HASHTAG UFFICIALE: #Giro

Percorso Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Dopo la partenza da L’Aquila i corridori inizieranno subito a salire verso la la Sella di Corno, un’ascesa che potrebbe favorire la formazione di una fuga. Una rapida discesa poi porterà il gruppo al traguardo volante di Santa Rufina, posto dopo 46,9 chilometri. Prosegue l’andamento planimetrico mosso con diversi saliscendi, tra cui la scalata della Forca di Arrone, fino al Valico della Somma, unica salita classificata come GPM (4a cat, 6,7 km al 5%) ed anche ultima asperità di giornata.

Gli ultimi 40 chilometri, infatti, non presentano più difficoltà altimetriche e potrebbero consentire alle formazioni dei velocisti di tenere più agevolmente sotto controllo la corsa, nonchè di recuperare terreno nel caso si fosse formata una fuga. La successiva discesa porterà il gruppo al traguardo volante di Campello sul Clitunno, a meno di 20 chilometri dalla conclusione. Da questo punto in poi la strada sarà completamente pianeggiante fino al traguardo di Foligno, in vista del quale, però, i corridori dovranno fare attenzione ad un paio di curve insidiose prima di entrare nell’ultimo chilometro.

Salite Decima Tappa Giro d’Italia 2021

NOME CAT QUOTA GPM INIZIO LUNGH DISL % MED % MAX
Valico della Somma 4 655 100,3 93,6 6,7 334 5% 8%

Favoriti Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Nella giornata di ieri Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) ha dato un segnale di grande caparbietà, prima centrando la fuga e poi rientrando sui fuggitivi dopo essere caduto. Proprio le sue condizioni potrebbero destare preoccupazioni per la volata, che però lo vedrà grande protagonista se invece dovesse stare bene. Sul traguardo di Termoli aveva provato ad anticipare Caleb Ewan con un grande sparata, segno che non gli mancano la fantasia, né la fiducia nei propri mezzi, che forse a volte ha latito nell’ultimo anno. Se riuscisse poi anche ad affinare l’intesa con il compagno Juan Sebastian Molano diventerebbe certamente l’uomo da battere.

A batterlo ci proveranno ovviamente i corridori italiani, a partire da Giacomo Nizzolo (Qhubeka Assos), che continua a fare incetta di piazzamenti nei Grandi Giri, ma che è ancora a caccia del primo successo. In questo Giro ci è già andato molto vicino e sembra essere al livello di forma giusto per riuscire finalmente ad esultare. Inoltre, in caso di vittoria potrebbe tornare a vestire la Maglia Ciclamino, certamente una motivazione in più per il campione europeo. Ottimo stato di forma che ha mostrato anche Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), già due volte secondo in queste prime tappe, una delle quali dopo aver vinto la volata dei battuti alle spalle del fuggitivo, che gli ha impedito di celebrare un successo di tappa.

Tra le ruote veloci più in forma di questa prima settimana figura anche Tim Merlier (Alpecin-Fenix), vincitore della seconda tappa ed attuale Maglia Ciclamino, che dovrà per forza di cose buttarsi in volata per difendere il proprio primato soprattutto dall’incalzare di Nizzolo ed Elia Viviani (Cofidis). Il veronese finora non ha disputato volate particolarmente convincenti, anche se i terzi posti di Cattolica e Novara sono segnali incoraggianti e col passare dei giorni la forma potrebbe finalmente regalargli le sensazioni giuste. Al suo fianco ci sarà, come sempre, l’ottimo Simone Consonni pronto a lanciarlo al meglio nel finale, oppure essere alternativa in caso di corsa più dura.

Ci si aspettano passi in avanti anche da parte di Peter Sagan (Bora-hansgrohe), il cui miglior risultato finora è stato il terzo posto di Canale. La regolarità è da sempre il punto forte dello slovacco, che però non mollerà di certo la presa fino a quando non riuscirà a vincere una tappa, come fatto l’anno scorso a Tortoreto (e non è da escludere che anche oggi decida di andare in fuga, come già provato più volte in questi giorni).

Altri big sono ancora ricerca del primo successo di tappa in volata, tra cui spicca Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma), che è riuscito finora solamente a centrare il quarto posto nel primo sprint a Novarea. Proveranno in qualche modo a inserirsi nella lotta quantomeno per un buon piazzamento anche gli italiani Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), già tre volte in top10, Matteo Moschetti (Trek-Segafredo), che appare in crescita di condizione, la coppia della Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux con Andrea Pasqualon e Riccardo Minali, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec) e Andrea Vendrame (Ag2r-Citroën).

Il tedesco Max Kanter (Team DSM) ha centrato un buon piazzamento a Termoli e potrebbe quindi rappresentare una sorpresa, così come Lawrence Naesen (Ag2r-Citroën), eventuale alternativa a Vendrame in casa transalpina. Attenzione anche al giovane Stefano Oldani (Lotto Soudal) che, dopo il ritiro di Caleb Ewan, potrebbe avere il via libera per lanciarsi nello sprint.

In caso di volata “atipica”, risultato di una corsa più dura creata da alcune squadre dei velocisti più resistenti, con un gruppo di testa ridotto a pochi uomini, potrebbero dire la loro anche Alberto Bettiol (EF Education-Nippo), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix) e Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert), oppure Enrico Battaglin (Bardiani CSF Faizanè),  Gianni Moscon (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana-PremierTech), Alessandro Covi (UAE team Emirates).

Attenzione ovviamente anche alle buone possibilità per la fuga, nella quale potrebbero anche provare ad inserirsi anche alcuni uomini veloci o comunque già citati. Corridori pericolosi per questo scenario sicuramente uomini di esperienza come Thomas De Gendt (Lotto Soudal), ora libero da compiti di gregariato, Luis Leon Sanchez (Astana – Premier Tech), Giovanni Visconti (Bardiani CSF Faizanè), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), ma anche giovani rampanti come Remi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella (Astana-Premier Tech), Stefano Oldani (Lotto Soudal) e Remy Rochas (Cofidis)

Borsino dei Favoriti Decima Tappa Giro d’Italia 2021

***** Fernando Gaviria
**** Giacomo Nizzolo, Peter Sagan
*** Davide Cimolai, Tim Merlier, Elia Viviani
** Dylan Groenewegen, Filippo Fiorelli, Matteo Moschetti, Andrea Pasqualon
* Simone Consonni, Max Kanter, Lawrence Naesen, Filippo Tagliani, Andrea Vendrame

I ciclisti più popolari su Zweeler Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per la decima tappa del Giro d’Italia 2021. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

Partecipare costa 5,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 500,00 €. Il premio per il vincitore sarà di 90,45 €.

Meteo Previsto Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Nuvoloso. Precipitazioni 50%. Umidità 52%. Vento fino a 24 km/h direzione OSO. Temperatura minima 9°C, massima 22°C.

Maggiori insidie Decima Tappa Giro d’Italia 2021

In questi primi giorni di Giro d’Italia, le fatiche accumulate sono state molte e anche una tappa semplice come questa può farsi sentire nelle gambe dei velocisti. I primi 100 chilometri saranno comunque ricchi di saliscendi e ci vorrà caparbietà e concentrazione per guadagnarsi la volata. Inoltre, anche questo finale sarà abbastanza tortuoso, il che aumenterà il rischio di cadute.

Altimetria e Planimetria Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Cronotabella Decima Tappa Giro d’Italia 2021

Giro d'Italia 2021 Tappa 10 Cronotabella
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

2 commenti

  1. ma chi fa questi pronostici? Gaviria non sarà tra i primi tre al pari di Sagan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.