© rfec

Innsbruck 2018, Spagna a caccia dell’oro: le opinioni di Valverde, Herrada, Fraile e Izagirre

La Spagna si presenta alla prova in linea dei Campionati del Mondo di Innsbruck 2018 con grandi ambizioni. Orfani della medaglia d’oro dai tempi di Oscar Freire a Verona 2004, gli iberici sperano di poter finalmente sfruttare l’occasione di un percorso particolarmente esigente per mettere in mostra le qualità dei loro scalatori. L’esperienza austriaca non è iniziata nel migliore dei modi però, con la squadra che ha perso il volo Madrid-Monaco di Baviera giungendo a Innsbruck con un giorno di ritardo.

Alejandro Valverde è il più ambizioso dei suoi e racconta così le proprie sensazioni a Marca: “La fine della Vuelta è il mio punto di riferimento e penso che siamo a posto” ha afferma il murciano, reduce dai compagni da un proficuo stage in altura a Sierra Nevada.

Gli fa da eco il compagno Jesús Herrada: “Siamo usciti tutti in forma dalla Vuelta, con l’eccezione di Mikel (Nieve), che non ha partecipato, ma è sulla buona strada”. Anche lo scalatore della Cofidis è convinto che il circuito di Innsbruck si adatti alle loro caratteristiche: “Essendo duro, penso che saremo avanti, cercando di arrivare medaglie e, naturalmente, di lottare per l’oro“. La chiave sarà quella di “stare attenti tutto il tempo” e di entrare in tutte le fughe: “Ora dobbiamo dare tutto in una delle gare più importanti dell’anno, forse l’ultima” sprona alla fine.

Anche Omar Fraile arriva all’appuntamento iridato soddisfatto del periodo passato a Sierra Nevada: “All’inizio eravamo riluttanti ad andare a Sierra Nevada, si trattava di passare molti giorni lontano da casa. Ma alla fine, la verità è che è stata una buona idea. Abbiamo passato un buon periodo, abbiamo recuperato e abbiamo fatto gruppo in un bell’ambiente” assicura il corridore dell’Astana, per il quale l’importante sarà “aiutarsi il più possibile e arrivare il più lontano possibile“.

Si è espresso anche Ion Izagirre: “Non vediamo l’ora, sappiamo quanto sia importante questa prova e quanto dovremo essere concentrati e preparati”. Anche lui, così come Fraile, vede Valverde come capitano della squadra: “Lo conosciamo tutti bene, è al cento per cento da gennaio a ottobre, è un gran corridore ed è qui molto motivato“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.